Gli Amici dell’Olona puntano il dito: “Ecco l’azienda delle puzze””

Brumana lancia una campagna per spingere le amministrazioni e le autorità ad intervenire contro gli odori molesti in Valle Olona. Il sindaco Cerini: "Non è solo un'azienda"

castellanza

L’avvocato Franco Brumana lancia la sua nuova crociata contro gli odori molesti che ammorbano l’aria di chi vive nel triangolo tra Castellanza, Marnate e Olgiate.

Sulla pagina Facebook degli Amici della Valle Olona è comparso un post a sua firma che indica in un’azienda che tratta liquami l’origine degli odori e cita una relazione di Arpa che, però, il sindaco di Castellanza Mirella Cerini sostiene dica una cosa un po’ diversa e cioè che questo impianto potrebbe non essere l’unica fonte delle puzze che si sentono in zone anche distanti tra loro.

«Per motivi incomprensibili chi era al corrente della responsabilità degli odori che hanno ammorbato da luglio alcune zone di Castellanza, di Olgiate Olona e di Marnate, prossime al fiume non ha sino ad ora fatto il nome di Ecosis srl. Questa società depura i liquami della adiacente ditta oltre che liquami e percolati vari convogliati da autobotti».

Brumana sostiene di essere in possesso del verbale di Arpa: «In proposito abbiamo ricevuto dall’Arpa di Varese il verbale dell’ispezione, condotta il 6 settembre con due funzionari del comune di Castellanza ,e la successiva relazione. In questi documenti si evidenziano le irregolarità riscontrate negli impianti che avrebbero dovuto impedire le emissioni moleste, si indicano le disposizioni violate e le sanzioni amministrative conseguenti e si chiede alla Provincia di Varese di adottare con urgenza provvedimenti a carico della Ecosis.

E passa all’attacco: «Chiediamo ai cittadini vittime di queste esalazioni di collaborare per farle cessare definitivamente manifestandoci la loro disponibilità. Chiediamo inoltre che segnalino ai loro comuni, all’Arpa e ai Carabinieri tutti gli episodi di odori molesti indicando la data, l’orario ed il luogo in cui le hanno avvertite».

Dal canto suo il sindaco Mirella Cerini precisa che, appunto, non sarebbe la Ecosis l’unico problema che affligge i nasi di migliaia di persone da molto tempo: «Dalla riunione di venerdì con i colleghi di Olgiate e Marnate e con Arpa è emerso che fosse necessario coinvolgere anche Ats. La relazione di cui parla Brumana non punta il dito in un’unica direzione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore