La mostra itinerante per Paolo VI nasce a Villa Cagnola

Fa parte di una serie di iniziative messe in campo dall’Istituto superiore di studi religiosi Beato Paolo VI di Villa Cagnola in occasione della canonizzazione di Papa Montini

Varese per la canonizzazione di Paolo VI

Una mostra, uno spettacolo, 17 volumi: è l’imponente lavoro messo in campo dall’Istituto superiore di studi religiosi Beato Paolo VI di Villa Cagnola a Gazzada in occasione della canonizzazione di Papa Montini.

Lo spettacolo è andato in scena a settembre, e si intitola “Il Cristo necessario”: il teatro racconta Papa Paolo VI. La mostra sta invece girando la Lombardia in questi giorni: in arrivo da Villa Litta a Lainate, sarà in battistero a Varese dal 14 al 21 ottobre, grazie al Movimento per la Vita varesino. Dal 16 al 23 ottobre sarà in mostra anche a Vedano Olona, alla sala san Maurizio, grazie alla associazione fiera di san Pancrazio. Dal 22 ottobre in poi,partirà per Cinisello Balsamo.

I CONTENUTI DELLA MOSTRA

Paolo VI Santo: l’uomo, l’Arcivescovo, il Papa” è una mostra documentale organizzata su 43 pannelli di 98 centimetri per un metro. Illustrata e riccamente documentata, attraverso le sue 3 sezioni – l’uomo, l’arcivescovo, il pontefice – intende ricostruire i momenti fondamentali della biografia di Paolo VI entro le vicende della Chiesa e della società, in Italia e nel mondo.

Realizzata originariamente a cura di Arcidiocesi di Milano, Fondazione Ambrosiana Paolo VI, Università Cattolica del Sacro Cuore, Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Ideazione e cura dell’Associazione Sant’Anselmo – a cura di Giselda Adornato, Andrea Gianni, Luciano Vaccaro, con la consulenza di storici e specialisti di primissimo piano (da Ennio Apeciti a Franco Giulio Brambilla a Giorgio Rumi), si presenta ora in veste rinnovata grazie all’istituto che ha sede in Villa Cagnola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore