Maltempo, disagi in tutta la Provincia. A Porto Ceresio “vola” il tetto del bar della stazione

Maltempo in intensificazione su tutto il Varesotto con strade allagate e alberi caduti. Massima allerta per il rischio idrogeologico sulle prealpi e per rischio idraulico sulla pianura

Porto Ceresio, crolla il tetto del Bar della Stazione

Forti piogge, raffiche di vento e grandine. L’ondata di maltempo che ha interessato il varesotto e per la quale è stato emesso un bollettino di allerta in codice rosso per il rischio idrogeologico e andata avanti fino alla tarda serata di lunedì 29 ottobre. Una giornata di grande lavoro per la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco della provincia di Varese che sono stati impegnati per decine di interventi: oltre cinquanta le richieste per allagamenti, taglio piante, infiltrazioni di acqua o per problemi ai tetti delle abitazioni.

Galleria fotografica

Maltempo, strade e fiumi a Castellanza 4 di 8

In particolare, a Porto Ceresio, il forte vento ha scoperchiato parte della copertura del bar della stazione ferroviaria. Le tegole sono state spazzate a diversi metri di distanza, colpendo anche un’automobile in transito. Sul posto i Vigili del Fuoco hanno operato con due squadre con un’autopompa e un’autoscala.

Durante la giornata sono stati registrati problemi di viabilità in tutta la Provincia ed in particolare in alcuni tratti dell’A8. Ritardi e disagi anche sulla linea ferroviaria, in modo particolare per alberi caduti sui binari sulla linea tra Gallarate Milano e verso il Lago Maggiore.

Sorvegliati speciali i torrenti, come il Tinella nella zona di Luvinate dove è stato chiuso il ponte di Via San Vito. Situazione ancora più complessa in Valganna dove è stata chiusa la strada per Mondonico a causa di uno smottamento.

IL METEO DELLE PROSSIME ORE

Il bollettino diramato dalla Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, segnala che il maltempo continuerà anche domani, martedì 30 ottobre, seppure con precipitazioni meno forti e poi nella giornata di mercoledì. Le piogge continueranno continuino fino al mattino, sulla fascia alpina e prealpina mediamente deboli diffuse, altrove sparse. In esaurimento su pianura e Appenino, mentre su fascia alpina e prealpina ancora deboli sparse, tendenti ad esaurirsi
dal tardo pomeriggio-sera. Limite neve attorno a 1.200 metri circa, con accumuli al più di 5 cm tra i 1.100 e i 1.200 metri. Per la giornata di mercoledì 31 si prevede un nuovo peggioramento in tarda mattina con precipitazioni.

Ecco tutti gli aggiornamenti:

AGGIORNAMENTO 23:00

Decine di squadre dei Vigili del Fuoco stanno lavorando per risolvere situazioni di criticità. Gli interventi, in tutta la provincia, riguardano per lo più tetti scoperchiati di abitazioni private o la rimozione e il taglio di piante cadute. In particolare, si segnala un albero caduto tra Azzate e Daverio e a Lavena Ponte Tresa con due automobili coinvolte.

AGGIORNAMENTO 22:30

Raffiche di vento in tutta la provincia. In molte zone, da nord a sud, si segnala la mancanza di elettricità anche prolungata.

AGGIORNAMENTO 20:30

Le forti raffiche di vento che ancora in serata hanno sferzato l’alto Varesotto hanno provocato il crollo del tetto del Bar della Stazione di Porto Ceresio. Un’auto che transitava è stata colpita da tegole e calcinacci, ma fortunatamente la conducente se l’è cavata con un gorsso spavento.

AGGIORNAMENTO 20:00

Lampi nel cielo del varesotto

AGGIORNAMENTO 20:00

Concluso poco fa il summit in Comune per fare il punto sul maltempo fra Luvinate e Campo dei Fiori. Il Tinella resta “sorvegliato speciale” ma al momento non si registrano gravi danni. 

A Lozza ci segnalano la rottura di un collettore di raccolta delle acque su un campo agricolo.

AGGIORNAMENTO 18:24

Si segnalano problemi al canile di Varese: l’acqua è entrata direttamente dentro le gabbie e molti dei recinti sono bagnati o allagati.

AGGIORNAMENTO 18:00

Nelle ultime 24 ore, a Varese, sono caduti 145 mm di pioggia; in Lombardia si sono registrati quantitativi cumulati di pioggia compresi fra i 94 e i 145 mm. Dalle ore 21 del 26 ottobre sono caduti sulla regione dai 225 ai 415 mm di acqua.

AGGIORNAMENTO 17.15

La circolazione ferroviaria sta subendo massicci ritardi e cancellazioni. In particolare Trenord informa che sono possibili ritardi fino a 50 minuti, limitazioni e variazioni di percorso a causa della presenza di rami lungo la linea, tra Besnate e Mornago Cimbro Il problema riguarda quindi le linee che vanno verso il Lago Maggiore. I tecnici stanno effettuando le operazioni necessarie per consentire la regolare ripresa della circolazione.

Nel frattempo la pioggia ha smesso di cadere e, in alcune località, si è anche presentato l’arcobaleno.

arcobaleno

AGGIORNAMENTO 17.00

Grossi problemi alla viabilità si registrano a Varese. In particolare viale Europa risulta sostanzialmente bloccato e si segnalano diffusi allagamenti nella zona dello stadio. Situazione ancora più complessa in Valganna dove è stata chiusa la strada per Mondonico a causa di uno smottamento (LEGGI QUI) mentre a Luvinate risulta chiuso il ponte di via San Vito.

In A8 la situazione rimane molto delicata. Si sono riassorbiti gli allagamenti a Castellanza ma se ne sono sviluppati altri all’altezza di Lainate. In più si stanno sviluppando code tra Solbiate e Castronno per rami e alberi caduti sulla carreggiata.

A Cantello, alberi e rami caduti su alcune strade. La Protezione civile è al lavoro e raccomanda prudenza

AGGIORNAMENTO 16.45

Anche l’Olona inizia a far paura. A Castellanza Piazza Castengate è stata chiusa per allagamenti e anche l’ingresso del pronto soccorso della Mater Domini è stato chiuso per lo stesso motivo (clicca qui per le immagini). In quell’area è in vigore un codice rosso per rischio idraulico che coinvolge l’intero nodo idraulico di Milano.

Anche il torrente Arno si è molto ingrossato, questa è la situazione a Gazzada Schianno.

AGGIORNAMENTO 16.30

A partire dalle 16 su tutto il territorio le precipitazioni hanno iniziato ad intensificarsi con temporali e anche locali grandinate. Problemi iniziano ad esserci anche sulla viabilità, in particolare Autostrade per l’Italia segnala allagamenti allo svincolo di Castellanza e code in aumento tra Origgio Ovest e Busto Arsizio (QUI TUTTI I DETTAGLI). Si segnala anche un albero caduto in A8 dopo lo svincolo di Solbiate Arno in direzione Varese.

Allagamenti vengono segnalati anche sul Ponte di Cairate, lungo il Sempione a Vergiate e sulla Varesina a Cairate. Qui sotto la situazione sulla Gallaratese tra Gazzada e Castronno.

AGGIORNAMENTO 15.30

Nel suo ultimo bollettino la Protezione Civile ha aggravato la situazione per il nostro territorio. Rimane infatti il codice rosso per il rischio idrogeologico su tutta la fascia prealpina a cui si è aggiunto il codice rosso anche per il rischio idraulico nelle aree più pianeggianti.

Nello specifico il rischio idraulico è stato innalzato a rosso sulle zone omogenee IM-06 (Orobie bergamasche, provincia di Bergamo) e IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza e Brianza, Milano e Varese). Perr il rischio idrogeologico il codice massimo di allerta riguarda le zone omogenee IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia di Varese), IM-05 (Laghi e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia di Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province di Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province di Bergamo e Brescia).

pioggia torrente protezione civile

“Sono attese onde di piena sui fiumi Brembo, Serio, Mella, Chiese, Oglio e Adda (Valcamonica e Valtellina) -precisa la Protezione Civile nel bollettino-. Sul reticolo nord milanese (Olona, Seveso, Lambro e corsi d’acqua minori) il carattere temporalesco delle precipitazioni determina una forte incertezza nelle previsioni dei valori di pioggia previsti sull’area e dei livelli idrometrici attesi“.

AGGIORNAMENTO 14.30

Nelle prossime ore è previsto un ulteriore aggravamento della situazione. Sono le autorità del Canton Ticino ad annunciarlo in una nota sottoscritta da Polizia cantonale, Ufficio dei corsi d’acqua e Ufficio pericoli naturali del Dipartimento del territorio in cui si invita a prestare attenzione almeno fino alla mezzanotte di oggi. “A causa delle piogge intense e del forte vento previsti nelle prossime ore e fino alla mezzanotte di oggi -si legge- invitiamo la popolazione, soprattutto nelle Valli del Sopraceneri, a prestare estrema attenzione durante la serata e la notte, in particolare: a utilizzare il veicolo privato solo se strettamente necessario, a non sostare su ponti o in prossimità di corsi d’acqua e a prestare attenzione a scoscendimenti e caduta alberi”.

Maltempo sul Varesotto

Il maltempo ha colpito anche il saronnese con il crollo di una pianta in via Buraschi a Saronno, sfiorando una scuola elementare (foto in alto). Si segnala anche un black out che ha colpito la zona al confine con Caronno Pertusella (LEGGI QUI).

AGGIORNAMENTO ORE 13.00

I vigili del fuoco della provincia di Varese sono intervenuti per svariate richieste causa il maltempo che ha colpito il territorio. Una ventina gli interventi per taglio pianta e danni d’acqua. Allo stato attuale la situazione non desta particolare preoccupazione, tuttavia resta massima l’attenzione all’evolversi delle condizioni meteo.

L’attenuazione delle precipitazioni è prevista per la giornata di martedì, ma mercoledì 31 ottobre è prevista “nuvolosità di nuovo in aumento che porterà piogge a partire dal Piemonte, via via più estese. Limite neve in aumento fino a 2000m. Giovedì 1 Novembre: giornata grigia ma non fredda con piogge diffuse su tutta la regione” (Centro Geofisico Prealpino).

AGGIORNAMENTO ORE 9.00

STRADE – Tutte le strade statali sono al momento percorribili, così come la A-8: la Polstrada tiene sotto controllo le principali direttrici di traffico e non segnala criticità. Anche l’apparato di protezione civile è stato allertato e i volontari dei gruppi comunali tengono sotto controllo i punti di maggiore criticità (fiumi, strade con pregressi di smottamento, reticolo idrico minore ecc).

TRENI – Si segnalano problemi per il ritardo di una quindicina di minuti sulla Milano-Novara-Treviglio e sulla Domodossola-Gallarate-Milano ma non per questioni legate al maltempo. In particolare un treno della linea Arona – Porta Garibaldi è stato soppresso a Busto Arsizio per un problema ai freni.

SCUOLE – Le scuole rimangono aperte in tutta la provincia, per il momento non vi sono annunci da parte delle autorità circa la chiusura.

LAGO MAGGIORE – L’acqua che sta cadendo sta facendo aumentare di molto il livello del Verbano che nel giro di 40 ore è cresciuto di ben 90 centimetri (LEGGI QUI).

IL PUNTO – Per la mattinata di oggi è atteso un punto della situazione con il prefetto di Varese che sarà a Luino per un incontro già in programma con amministratori e autorità: sarà l’occasione per fare il bilancio in uno dei quadranti della provincia più esposti al dissesto idrogeologico, come avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri quando il vice prefetto vicario si è recato sempre a Luino per coordinare le operazioni di verifica e controllo delle aree sensibili sul territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Maltempo, strade e fiumi a Castellanza 4 di 8

Galleria fotografica

Maltempo sul Varesotto 4 di 11

Galleria fotografica

Porto Ceresio, crolla il tetto del Bar della Stazione 4 di 12

Galleria fotografica

Cantello - Protezione civile al lavoro 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore