Openjobmetis, pranzo abbondante: Varese si mangia Trento

Netto successo dei biancorossi che superano una Dolomiti in crisi 93-85 trascinati dall'accoppiata Scrubb-Cain. Ora testa al doppio appuntamento interno con Porto e Trieste

basket tyler cain

Val bene saltare il pranzo, se il menu del palazzetto di Masnago è questo: la Openjobmetis piega nettamente Trento nel match del mezzogiorno domenicale e guadagna così la seconda vittoria interna in campionato esaudendo i desideri del pubblico biancorosso. Tutto come sperato all’Enerxenia Arena: Varese gioca bene, trova i protagonisti giusti per non mettere mai in discussione il risultato e approfitta di una Dolomiti Energia in evidente crisi, avendo però il merito di non concedere colpi di coda o di orgoglio agli ospiti.

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Dolomiti En. Trento 93-85 4 di 28

Il risultato finale, 93-85, non descrive del tutto la partita: Varese è stata al comando praticamente per tutto l’arco del match e ha veleggiato a lungo con una quindicina di lunghezze di vantaggio. I biancorossi in pratica si sono rialzati solo sul traguardo concedendo all’Aquila di ridurre le distanze ma senza rischiare nulla. Una prova di forza descritta dai muscoli di Tyler Cain (dominato il duello con Hogue) e dalle zampate di Tommy Scrubb, autore di una prova maiuscola. Ma Caja ha avuto tanto dalla panchina (Ferrero 16, Tambone 13: il play è “ripartito” dopo qualche prova opaca) alla quale ha concesso minuti veri e importanti.

Il divario finale sarebbe potuto essere ancora maggiore se – specie nel primo tempo – la Openjobmetis avesse tirato i liberi con percentuali decenti (4/13 alla pausa lunga…): per fortuna i balbettii dalla lunetta non hanno inciso sul risultato finale al quale invece hanno contribuito altre voci statistiche ben migliori. Varese ha vinto a rimbalzo per la prima volta quest’anno, contenuto ancora una volta le palle perse e tirato molto bene dopo la giornata storta di Sassari. Una prova complessiva di spessore alla quale questa Trento – encomiabili Flaccadori e Forray, irriconoscibile Pascolo – non ha potuto opporsi più di tanto. Roadbook dunque rispettato tra Bulgaria e Aquila: ora ci sono due appuntamenti interni – Porto e Trieste – che devono essere giocati con la stessa fame.

Openjobmetis Varese - Dolomiti En. Trento 93-85

Caja: “Sempre in controllo, grandissima prestazione”

COLPO D’OCCHIO

Buona risposta del pubblico di Varese alla chiamata della Openjobmetis, in campo per la seconda volta consecutiva a mezzogiorno, questa volta in casa. A Masnago atmosfera non caldissima ma spalti piuttosto pieni (poco meno di 4mila paganti) con tanto di gradita visita da parte di Charlie Recalcati, applaudito dal suo ex pubblico. Tifosi ospiti rappresentati da un gruppetto posizionato nella “gabbia”.

PALLA A DUE

Dopo il riposo in coppa, torna in campo e titolare Avramovic nel consueto quintetto straniero di Caja. Sul fronte opposto Buscaglia è senza Beto Gomes e inserisce in avvio l’ex Mian: tre gli azzurri titolari per la Dolomiti visto che ci sono anche Flaccadori e Pascolo. In regia ci sono Moore e Radicevic, con Forray sesto uomo.

LA PARTITA

La Openjobmetis parte bene sia in attacco sia in retroguardia, dove mette buona aggressività. Fatto il primo passo avanti però i biancorossi si fermano, concedendo a Flaccadori di diventare il primo bomber della partita con tre triple a segno. Il sorpasso trentino però è effimero: Moore e Scrubb rimettono Varese avanti a alla sirena è 23-20.
Nel secondo periodo il protagonista è Tambone: il play, che aveva faticato fino a qui, accende i motori e scalda la mano contribuendo al break che prende corpo a metà tempo e si allunga con i canestri di Ferrero. Chiude Scrubb con magìa in mezzo all’area per il 45-33 che mette discreta tranquillità.
Dopo la pausa la Openjobmetis ha il merito di non calare di intensità: Archie aggiunge finalmente un lampo, Cain ammaestra Hogue mentre Avramovic, oggi impreciso, lascia comunque il segno in entrata. Una brutta gestione degli ultimi falli consente a Forray di accorciare dalla lunetta ma alla mezz’ora è 73-58.

IL FINALE

Il play ospite e Flaccadori non sono comunque mai morti: in un paio di minuti riportano Trento a 10 di svantaggio e costringono Caja a un timeout rapido. I biancorossi però non concedono altro e le schiacciate di Cain e Scrubb riaprono il margine. Avramovic, tre errori di fila, non riesce a suggellare il match ma Archie buca due volte il pressing ed evita patemi d’animo. Infine Cain, con un rimbalzo preso in testa a Pascolo, riassume la partita e chiude i conti, con Flaccadori e Radicevic che rendono più dolce il KO negli ultimi possessi.
.

OPENJOBMETIS VARESE – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 93-85
(23-20, 45-33; 73-52)

VARESE: Moore 4 (1-3 da 3), Avramovic 10 (4-12, 0-4), Scrubb 19 (4-4, 2-4), Archie 10 (3-4, 1-4), Cain 14 (6-7); Iannuzzi 4 (1-2), Natali, Tambone 13 (2-5, 2-3), Ferrero 16 (2-2, 4-6), Bertone 3 (1-2 da 3). Ne: Gatto, Verri. All. Caja.
TRENTO: Radicevic 7 (0-1, 2-4), Flaccadori 23 (4-5, 5-11), Mian 3 (0-1, 1-3), Pascolo 6 (3-4, 0-1), Hogue 9 (4-8); Marble 8 (0-2, 2-3), Forray 20 (4-5, 3-6), Mezzanotte 3 (0-1, 1-2), Jovanovic 6 (1-3, 0-1). Ne: Doneda, Lechthaler. All. Buscaglia.
ARBITRI: Mazzoni, Weidmann, Belfiore.
NOTE. Da 2: V 22-37, T 16-30. Da 3: V 11-26, T 14-31. Tl: V 16-28, T 11-13. Rimbalzi: V 37 (12 off., Cain 14), T 32 (8 off., Marble 7). Assist: V 19 (Scrubb 5), T 13 (Radicevic 4). Perse: V 10 (Moore, Cain 2), T 15 (Marble, Flaccadori 3). Recuperate: V 8 (Ferrero 2), T 7 (Flaccadori 3). Usc. 5 falli: nessuno. F. antisportivo: Mezzanotte. F. tecnico: Hogue. Spett.: 3.885. Incasso: 59.675 euro.

Scrubb e Cain, professori di pallacanestro

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Dolomiti En. Trento 93-85 4 di 28

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore