Rappresentanza sindacale negli ospedali, AdL esulta

Il sindacato di base ha eletto due dei Responsabili Sicurezza, risultati primi alle elezioni interne

ospedale busto

Il sindacato AdL esulta, dopo i risultati delle elezioni per le Rappresentanze dei Lavori per la Sicurezza nell’azienda socio-sanitaria Valle Olona, che riunisce gli ospedali di Busto e Gallarate e gli altri presìdi connessi (Saronno e Somma).

«Alle elezioni rls di lunedì 15 ottobre il sindacato di base Adl ha ottenuto un risultato strepitoso. Solo oggi sono usciti i risultati ufficiali. Il nostro sindacato ringrazia tutti coloro che ci hanno votato e tutti gli iscritti per l’importante lavoro di squadra che ha portato a questo successo» dice Salvatore Pertenga, delegato Rsu della sigla sindacale di base.

«Qualora non fosse ancora chiaro, Adl nell’Azienda Asst Valle Olona si sta sempre più affermando, migliorando gli iscritti continuamente, aumentando il numero dei delegati RSU e ora con i rappresentanti per la sicurezza più votati. I nostri due candidati sono risultati primi a pari merito e ad entrambi sono stati riconosciuti 108 voti- Il candidato successivo ha preso più di 20 voti in meno pur facendo parte di un’organizzazione sindacale che alle elezioni RSU di quest’anno aveva preso molti più voti di Adl».

«Federico Pagan si è presentato per l’ospedale di Busto e si è distinto per portare avanti tutte le richieste dei lavoratori iscritti e non che riguardassero la sicurezza sul lavoro, ovviamente qualora risultassero fondate, e non ha esitato a rivolgersi agli organi competenti quando non riusciva a risolvere i problemi all’interno dell’Azienda sanitaria. Francesco Inglese ha portato a importanti miglioramenti nella sicurezza dei vari reparti e servizi presenti all’ospedale di Gallarate».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore