Sedici giorni di pagine: Duemilalibri apre l’autunno della cultura a Gallarate

Le giornate del libro e dell'autore quest'anno hanno un programma quanto mai ricco. E diventano anche il momento di apertura di altre rassegne e appuntamenti culturali nella stagione di mezzo, tradizionalmente ricca di eventi a Gallarate

Generico 2018

Torna Duemilalibri, “giornate del libro e dell’autore” a Gallarate. E lo fa con un programma quantomai ricco, non solo di ospiti e appuntamenti, ma anche di giorni. «Sedici giorni, dal 12 al 28 ottobre: un calendario che richiede un grande sforzo organizzativo» spiega Isabella Peroni, assessore alla cultura di Gallarate.

Due settimane – con tre weekend – in cui Duemilalibri «invaderà la città, tutte le location più prestigiose» dice il sindaco Cassani, ringraziando «tutte le associazioni e le librerie coinvolte». Un po’ come anche nel caso di Filosofarti, Duemilalibri diventa infatti anche una occasione che coinvolge anche tante realtà associative cittadine, come il Cai (quest’anno con due appuntamenti), il Fotoclub il Sestante, il  Centro Culturale Tommaso Moro, Vivere Crenna, il Sestante, l’associazione Barattoli della Memoria. Tra le novità, anche la presenza di un appuntamento a Lonate Pozzolo, sabato 13 ottobre, che segna l’ingresso del paese vicino a Malpensa nella rete di Duemilalibri.

Duemilalibri poi farà anche da “contenitore” che lancerà le iniziative culturali maggiori previste per l’autunno, in particolare con Eventi in jazz (il 26 ottobre), la prima del Condominio, le mostre al Maga. «Apriamo con quattro proposte espositive di grande valore e che hanno impegnato molto il museo» spiega Emma Zanella, direttrice. Due mostre sugli artisti gallaratesi Mario Baruch e Silvio Zanella, una mostra di Diego Marcon, una fotografica di Marina Ballo Charmet sono la grande offerta per la stagione finale dell’anno.

Come sempre, si diceva, è ricco il parterre di scrittori, in abile mix tra nomi di richiamo e valorizzazione anche degli autori del territorio. Un po’ anche con scelta simbolica, nella prima giornata di Duemilalibri è previsto anche l’incontro con la scrittrice gallaratese d’adozione Helena Janeczek, che presenta qui il suo romanzo La Ragazza con la Leica, Premio Strega 2018. «Anche avere un Premio Strega a Gallarate è un po’ una fortuna» ammette Anna Carù, della Libreria Carè, organizzatore insieme a Boragno-BustoLibri, Byblos, Rinascita). «Helena Janeczek merita uno spazio per il grande lavoro che ha fatto e la cultura straordinaria che esprime».

Ma, tra gli autori che abitano o sono strettamente legati a Gallarate, ci sono anche il poeta Franco Buffoni (presente con il libro vincitore del Premio Carducci) e ancora lo storico Lorenzo Guenzani, Pedron, l’architetto Piermichele Miano, lo sportivo Daniele Cassioli.

Generico 2018

 

Come detto, importante è anche il ruolo delle associazioni. La sezione gallaratese del Club Alpino Italiano – da anni una colonna portante di Duemilalibri – proporrà due diversi incontri incentrati su volumi dedicati ovviamente alla montagna, come ha spiegato il presidente Pierantonio Scaltritti: martedì 16 ottobre sarà presentato “Pastore di stambecchi”, mentre sabato 20 il volume “In queste montagne altissime della Patria” racconterà «la scoperta della montagna da parte di tanti italiani, pur in un momento tragico, quello della Prima Guerra Mondiale». Un appuntamento che sarà «accompagnato dalla rassegna Canti delle Trincee con il Coro La Brughiera». Il fotoclub Il Sestante è presente con una qualificata e particolare mostra fotografica (vedi qui), la Studi Patri con la presentazione della Rassegna Gallaratese di Storia e Arte dedicata al liberty in città. Il Centro Culturale Tommaso Moro presenta il volume Storie di donne nel Medioevo, Vivere Crenna propone Chiamami sottovoce, di Nicoletta Bortolotti, Barattoli della Memoria invita Michaela K. Bellisario con Parlami di lei. L’associazione Quaderni Culturali propone infine Villa Pirla. Ma procediamo con ordine.

Quanto al resto del programma, è tanto vasto da rendere difficile citare tutti i possibili percorsi. Giusto per fare un esempio, prendiamo il romanzo giallo, genere che gode di molto successo in anni recenti: tra gli autori ospiti ci sono Anna Allocca (Sabato 13 ottobre, ore 18), Giampiero Del Corno (venerdì 19, ore 17), il milanesissimo Dario Crapanzano (24 ottobre, ore 18) o Margherita Oggero (Sabato 27, ore 18). Ci sono poi possibili percorsi di storia locale e molta narrativa. Tra gli altri nomi celebri – per le pagine e non solo – ci sono Marco Buticchi, la Pina, Sergio Rizzo, Alessandro Milan.

E l’assessore Peroni ricorda che non mancherà qualche sorpresa non in cartellone, che comparirà man mano. Mentre Fabio Laggianella, della libreria Byblos, ha ricordato che Duemilalibri è stato anticipato anche da incontri di grande impatto negli ultimi mesi, quasi delle anteprime per le giornate dell’autore: «Abbiamo avuto Selvaggia Lucarelli e una star internazionale come Anna Todd, che ha speso la sua unica giornata in Italia al Maga»

Il programma completo di Duemilalibri 2018 si può vedere cliccando qui.

 

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore