Silvia Roggiani, una fernese candidata Segretaria del Pd milanese

Fin dalla nascita del partito è iscritta al Pd (oggi fa parte dell'Assemblea Nazionale) e si è fatta le ossa in Europa in più di 11 anni di lavoro come assistente ad una europarlamentare

silvia roggiani

Silvia Roggiani, cresciuta a due passi da Malpensa ma oggi adottata dalla grande città metropolitana, si è candidata a segretaria del PD Milano Metropolitana in vista dell’election day interno del 18 novembre.

Roggiani ha mosso i suoi primi passi come consigliera comunale a Ferno dal 207 al 2012 e da sempre è appassionata di politica. Sempre nello stesso periodo è stata, infatti, membro del dipartimento riforme istituzionali, e-government, cooperazione e politiche comunitarie di ANCI Lombardia.

Fin dalla nascita del partito è iscritta al Pd (oggi fa parte dell’Assemblea Nazionale) e si è fatta le ossa in Europa in più di 11 anni di lavoro come assistente dell’europarlamentare Toia.

Oggi, mercoledì 24 ottobre, ha sciolto la sua riserva: “Mi candido a Segretaria del PD Milano Metropolitana – ha spiegato -. Mi candido perché dobbiamo pensare ai prossimi quattro a non sederci su un “Modello Milano”, ma organizzare il futuro. Dobbiamo aggregare intorno a noi nuove energie, forze ed associazioni. Abbiamo il compito di organizzare l’opposizione a questo Governo con un’alternativa seria e credibile che risponda ai valori e alle esigenze della nostra comunità. Dobbiamo muoverci subito, il primo terreno di confronto è quello delle europee e dei comuni che vanno al voto”.

Roggiani, che era già nella segreteria milanese di Pietro Bussolati con la delega all’organizzazione, ora punta a succedergli: “Non sarà una sfida facile, ma sicuramente speciale e nella quale metterò tutta me stessa”.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore