Una soffiata fa scoprire una pistola della Prima guerra mondiale

Un 55enne che custodiva abusivamente una pistola e diverse munizioni è stato denunciato dalla Polizia del Commissariato di Busto Arsizio

Avarie

Un uomo di Olgiate Olona che custodiva abusivamente una pistola e diverse munizioni è stato denunciato dagli investigatori del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio.

Nei giorni scorsi agli agenti di via Foscolo è arrivata la notizia che un italiano di 55 anni, abitante nel comune della Valle Olona, deteneva un’arma di dubbia provenienza e comunque non denunciata.

I poliziotti hanno dato credito alla notizia effettuando una perquisizione domiciliare, che infatti ha permesso di ritrovare un revolver di grosso calibro e le relative cartucce. 

Si tratta di un modello di pistola a tamburo utilizzata dall’esercito italiano nella Prima guerra mondiale, classificata come arma antica ma all’apparenza del tutto efficiente e quindi potenzialmente pericolosa, che non può essere acquistata senza autorizzazione di polizia e deve essere denunciata.

Il possessore è stato quindi indagato per detenzione abusiva di arma da fuoco e di munizioni e il revolver consegnato alla Polizia Scientifica per stabilirne la provenienza e l’eventuale utilizzo nella commissione di reati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore