Truffa via mail: “Paga in bitcoin o dico che guardi i siti porno”

Un pagamento di 9 mila euro in bitcoin per evitare che le propri immagini, mentre si guarda un sito porno, vengano pubblicate sul web

porno computer internet ue apertura

Un pagamento di 9 mila euro in bitcoin per evitare che le propri immagini, mentre si guarda un sito porno, vengano pubblicate sul web. E’ il raggiro che è arrivato, via mail, ad un saronnese.

Il 40enne ha evitato di cliccare i link presenti nel messaggio che ha prontamente cestinato ma ha deciso di rendere pubblico l’accaduto, pur non avendo sporto denuncia, per evitare che altri utenti potessero cadere nella trappola. “La mail era scritto in un italiano corretto ed era molto precisa.

Diceva che se non avessi pagato avrebbero pubblicato delle mie foto mentre guardavo dei siti per adulti. Non avendo mai visitato spazi web dedicati al porno non ho avuto difficoltà a smascherare il raggiro e a cestinarlo”. Non è la prima volta che saronnesi segnalano di aver ricevuto mail che chiedono pagamenti di cifre più o meno alte con le motivazioni più diverse ma certo la novità di questo raggiro è quello di chiedere il versamento di bitcoin.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Non capisco cosa ci sia da nascondere sul fatto di guardare un sito porno in rete,sono cose che,ipocrisie a parte,hanno sempre fatto tutti. MA PROPRIO TUTTI…..

Segnala Errore