Uffici snelli ed efficienti: Corvallis è la prima azienda italiana certificata con un test “made in Liuc”

Per la prima volta in Italia un’azienda ha certificato le competenze dei propri dipendenti nell’ambito del lean office grazie a un progetto della LIUC Business School

digitale

Processi più snelli, riduzione degli sprechi e incremento dell’efficienza anche negli uffici: per la prima volta in Italia un’azienda ha certificato le competenze dei propri dipendenti nell’ambito del lean office, grazie a un progetto della LIUC Business School.  L’azienda in questione è Corvallis, una delle principali società di information technology a capitale italiano con oltre 1450 dipendenti che offre soluzioni ad alto valore aggiunto al mondo bancario e assicurativo, al comparto industriale e dei servizi, alle pubbliche amministrazioni. 

La certificazione è stata ottenuta da Corvallis per aver razionalizzato con pratiche Lean Office la divisione BPO di una delle sue sedi. Grazie a uno specifico test, inoltre, 10 dipendenti di diversi uffici, sia tecnici, sia amministrativi, a cui se ne aggiungeranno altri nelle prossime settimane, hanno raggiunto la certificazione Lean con l’obiettivo di estendere sempre di più l’attestazione delle competenze di lean office. 

Una specifica attività di formazione – precisa Daniele Melato, General Manager Corvallis Spa – ci ha consentito di efficientare la divisione backoffice della nostra sede torinese riorganizzando gli spazi fisici di lavoro e i flussi di attività secondo l’approccio Lean. La messa a punto di piattaforme software a supporto della produttività con metodologie DevOps si è protratta per un anno, coinvolgendo 120 dipendenti in un importante lavoro di team. I risultati si sono registrati fin da subito: aumento della produttività – le pratiche gestite sono passate da 5,6 a 7,2 all’ora –, maggiore condivisione, organizzazione del personale più orizzontale, aumento misurabile della soddisfazione degli addetti. I 10 dipendenti che hanno ottenuto la certificazione Lean – aggiunge Melato – saranno ora gli alfieri di questo cambiamento che dovrà propagarsi alle altre divisioni aziendali in tutta Italia”.

A predisporre il test, il team del Lean Club della LIUC Business School, attivo nell’ambito del Centro sulla Supply Chain, Operations e Logistica con l’obiettivo di aiutare le imprese a migliorare le proprie prestazioni sia nelle operations, sia nei servizi attraverso l’introduzione o l’ulteriore implementazione dei metodi lean.

“Il test – spiega Tommaso Rossi, Responsabile del Lean Club – consiste in una prova che indaga tutti i punti principali del lean office: da come garantire stabilità ai processi dell’ufficio a come renderli a prova di errore, fino alla capacità di creare flussi snelli e senza interruzioni. Questa certificazione è un esempio concreto delle attività che svolgiamo a fianco delle imprese, a partire dalle loro esigenze e con l’obiettivo di renderle sempre più competitive”.  Prossimo passo per il Lean Club, l’introduzione di certificazioni analoghe per il manufacturing. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore