Il Consiglio regionale riconosce Tav e Pedemontana come infrastrutture strategiche

Secondo l'aula di Palazzo Pirelli il Governo deve prendere “una chiara posizione a favore dello sviluppo e del completamento delle infrastrutture"

strabag

Il Governo deve prendere “una chiara posizione a favore dello sviluppo e del completamento delle infrastrutture strategiche, a partire dalla linea TAV Torino-Lione, che tanto impatta sugli interessi economici e strategici della Regione Lombardia”.

Lo chiede la mozione presentata da esponenti del Partito Democratico e del gruppo Lombardi Civici Europeisti (prima firmataria Elisabetta Strada) che impegna la Giunta regionale a intervenire in questo senso “in tutte le forme e sedi possibili”.

Accolto anche un emendamento del Presidente della Commissione Territorio Angelo Palumbo (Forza Italia), che ha integrato il testo con la necessità di riconoscere come opera prioritaria anche la Pedemontana, impegnando la Giunta regionale ad attivarsi perché il Governo nazionale si faccia carico del reperimento elle risorse necessarie alla sua realizzazione e completamento.

Il documento è stato approvato con 53 voti a favore e 11 contrari: durante la discussione, voto contrario è stato annunciato dal M5Stelle.

«L’approvazione dell’emendamento che ho presentato in merito alla mozione riguardante le infrastrutture strategiche – ha detto il forzista Angelo Palumbo – ha consentito, su mia iniziativa e raccogliendo prima le firme di tutti i consiglieri della maggioranza (FI, Lega, FdI, Noi con l’Italia ed Energie per l’Italia) e poi anche il consenso del Partito Democratico e del gruppo Lombardi Civici, di inserire la volontà politica della stragrande maggioranza del Consiglio Regionale di portare a compimento, senza ulteriori ritardi, Pedemontana; che è opera infrastrutturale strategica per lo sviluppo della Lombardia. È quindi necessario che sia il Governo che il Ministero delle Infrastrutture diano quelle risposte chiare e puntuali, che i cittadini e le imprese lombarde stanno aspettando da ormai troppo tempo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore