Pagelle alle scuole: lo scientifico Tosi eccelle in Lombardia

La Fondazione Agnelli ha pubblicato l'indagine sulle scuole attraverso i risultati ottenuti dai diplomati all'università. Bene anche il Ferraris. Tra i classici il primo posto spetta al Crespi

liceo tosi

Il liceo Tosi di Busto tra i migliori 10 scientifici della Lombardia. A stilare la classifica è, come ogni anno, la Fondazione Agnelli attraverso il motore Eduscopio, la graduatoria, lo ricordiamo, costruita in base alla media dei voti e ai crediti ottenuti nel primo anno di carriera universitaria.

Con 83,12 punti ( 4 in meno dello scorso anno) il Tosi si colloca in ottava posizione regionale. Il primato assoluto spetta al  Pierluigi Nervi di Sondrio che supera tutti con un punteggio di 88,47. Alle sue spalle un liceo di Milano il Volta e uno di Bergamo il Mascheroni entrambi con oltre 86 punti. Con 85 punti il Manzoni di Mantova e poi il Torquato Taramelli di Pavia. Tra i migliori ancora un liceo di Sondrio, il Balilla Pinchetti mentre il Tosi cede per un solo centesimo il settimo posto al Da Vinci di Milano.

Al liceo di Busto va comunque lo scettro provinciale, inseguito dal Ferraris di Varese distaccato di 2 punti ( 81,25). Terzo posto per il Grassi di Saronno. Seguono quindi il Curie di Tradate poi il Sereni  di Luino e il Da Vinci di Gallarate a una decina di punti di distacco dalla vetta della classifica. Fanalino di coda lo Stein di Gavirate.

Tra i licei classici il Crespi di Busto Arsizio perde otto punti e primato ottenuti lo scorso anno e si colloca alle spalle del Legnani di Saronno. Restano staccati il Pascoli di Gallarate e il Cairoli di Varese ( l’unico liceo a essere completamente ad indirizzo classico).

Tra i licei scienze umane guida la classifica provinciale il Legnani di Saronno con 68 punti, due in più del Manzoni di Varese con 66 punti, e quattro in più di Curie di Tradate  e Sereni di Luino.

Primato per il Legnani di Saronno che supera ancora il Manzoni di Varese anche nella categoria “licei linguistici” provinciali. In classifica, poi, Crespi di Busto,  Sereni di Luino. Distaccato a 7 punti di valutazione dal primo il Curie di Tradate.

Paolo Candiani (63,6)  di Busto e Angelo Frattini (61,7) di Varese sono i due licei artistici valutati anche se, spiega la Fondazione, non vengono considerate le performence degli studenti che si iscrivono alle Accademie di Belle Arti.

Passando agli istituti tecnici economici, l’andamento degli studenti nel percorso universitario pone al vertice della classifica il Don Milani di Tradate seguito dall’Ite Tosi di Busto. A tredici punti di distacco dal primo ci sono il Montale di Tradate, il Dalla Chiesa di Sesto Calende, il Gadda Rosselli di Gavirate e il Daverio di Varese che supera di pochi centesimi l’Isis Valceresio e il Keynes di Gazzada.

Per concludere, tra i tecnici tecnologici i cui studenti hanno proseguito gli studi all’università, al primo posto di colloca il Keynes di Gazzada con 65 punti seguito dal Facchinetti di Castellanza, dallo Stein  di Gavirate e dal Nervi di Varese ( questi ultimi per l’indirizzo CAT).

Nelle varie categorie si notano alcune assenze prestigiose che il sito di Eudoscopio spiega come “ percorsi di recente attivazione” Tra questi, solo per citarne alcuni, il linguistico del Crespi di Busto e tutta l’offerta del Geymonat di Tradate.

Chiunque volesse approfondire il link alla ricerca della fondazione Agnelli:
CLICCA QUI

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore