I sogni di Natale degli anziani soli? Li puoi realizzare tu

C'è chi vuole incontrare il Papa, chi chiede un foulard e chi vorrebbe fare una passeggiata nel bosco: diventate anche voi "Nonni di Babbo Natale". Ecco come fare

Generico 2018

Giulia ha 93 anni e per regalo, a Natale, vorrebbe un’udienza dal Papa. Giuseppe di anni ne ha 76 chiede invece un’escursione nel bosco; sì, come regalo di Natale chiede di poter tornare a camminare nei boschi, ma ora ha bisogno di una carrozzina speciale che poi potrebbe essere messa a disposizione di tutti gli ospiti della casa di risposo, dove oggi vive.

Ondina invece ha 80 anni e chiede una scatola di Gianduiotti. Sono desideri semplici, come quello di Giovanna che vorrebbe un foulard rosso da indossare durante le feste.

Sono anziani che vivono nelle case di riposo, molti non torneranno a casa per Natale ed è così che è nata l’idea dell’Associazione “Un sorriso in più”: raccogliere i loro desideri in un sito e proporre alle persone, a sconosciuti in fondo, di realizzarli.

Il progetto si chiama “I nipoti di Babbo Natale”  (qui trovate il sito): vi hanno aderito alcune case di riposo della Lombardia, tra cui anche una di Bodio Lomnago.

«L’idea ci è stata proposta da Katerina Neumann, una ragazza originaria della Repubblica Ceca – spiegano sul sito dei Nipoti di Babbo Natale i responsabili di “Un sorriso in più”- . La radio nazionale del suo paese ha realizzato e promosso questo progetto nel 2017. Hanno partecipato centinaia di case di riposo e quasi 14.000 anziani hanno visto realizzato un loro desiderio.

Un progetto semplice, ma così pieno di vita, che noi di “Un Sorriso in Più” abbiamo abbracciato subito con entusiasmo!

La sua bellezza e la sua forza stanno innanzitutto nella possibilità, che viene data agli anziani, di poter esprimere un desiderio. Può sembrare una cosa banale, ma per un anziano ospite di una struttura residenziale, in una fase della vita in cui sono principalmente altri a decidere per lui, riscoprire una dimensione di ascolto di sé e di legittimazione di un desiderio, è qualcosa che può portare nuova linfa e nuova vita».

Chiunque volesse realizzare il desiderio di un anziano può andare sul sito e scegliere il dono (in base al prezzo e alla vicinanza della struttura che ospita l’anziano) : il “nipote di Babbo Natale” sarà poi contatto dalla casa di riposo per concordare le modalità di consegna del premio o della condivisione dell’esperienza (nel caso della passeggiata nel bosco o della gita a Roma, tanto per fare un esempio).
Insomma, gli anziani incontreranno chi ha deciso di fare loro il regalo ed è questo il valore aggiunto della bella iniziativa.
Certo, poi ci sono desideri non semplici da realizzare ma rappresentano le sfide  più belle: Pasqua ha 91 anni ed è ospite di una casa di riposo di Robecco d’Oglio a Cremona. Chiede di riabbracciare ancora una volta tutti i suoi nipoti: costo del regalo, tra 0 e 20 euro. Valore, infinito…

di
Pubblicato il 28 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore