Il bilancio regionale stanzia 5,6 milioni per il Lago di Varese

I primi interventi da attuare saranno i controlli degli scarichi abusivi e quindi partirà il prelievo ipolimnico per analizzare lo stato delle acque e arrivare alla riduzione della presenza del fosforo

Novembre alla Schiranna

È stato approvato in Consiglio regionale l’emendamento, presentato dal Consigliere leghista Emanuele Monti, che stanzia 5,6 milioni di euro, nell’arco di tre anni (2019, 2020 e 2021) per il piano di risanamento delle acque del Lago di Varese.

Risorse che andranno a finanziare il piano di risanamento che ha una road map e una cabina di regia guidata dall’assessorato regionale all’Ambiente: “le prime azioni da fare – sottolinea infatti Monti – consisteranno nei controlli degli scarichi abusivi, cui seguiranno sanzioni per chi continuerà ad inquinare il nostro lago, e quindi partirà il prelievo ipolimnico per analizzare lo stato delle acque e arrivare alla riduzione della presenza del fosforo. Chiedo all’Assessore Cattaneo è di approvare nella prima riunione di Giunta utile subito uno schema quadro per rendere operativo il progetto nei suoi diversi passaggi, a partire dalla delibera dell’Accordo di programma”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore