Lonate avvia il bilancio partecipato, 30mila euro per la prima edizione

Primo passo dell'amministrazione per lo strumento che consente ai cittadini di decidere direttamente su una quota ridotta del bilancio comunale. Sarà realizzato il progetto più votato

Lonate Pozzolo municipio Comune

A Lonate Pozzolo l’amministrazione comunale fa il primo passo verso il bilancio partecipato, strumento già “rodato” in altre realtà e mai sperimentato all’ombra del campanile di Sant’Ambrogio.

«Era previsto nel programma elettorale e il primo passo per la sua realizzazione è stato fatto con l’approvazione dello specifico Regolamento durante l’ultimo consiglio comunale del 27 novembre scorso» spiegano dalla giunta.

«Abbiamo deciso di chiamare il progetto “IO PAR.LO.” perché riteniamo fondamentale “dare la parola” ai cittadini e dar modo a tutti di essere parte attiva nella vita politica e sociale del comune. Molti sono i modi per farlo, e questo per Lonate rappresenta un’assoluta novità in quanto le precedenti amministrazioni non hanno mai ritenuto il coinvolgimento dei cittadini una priorità da tenere in considerazione. Il bilancio partecipativo infatti permette ai singoli cittadini, a gruppi o ad associazioni del territorio, di individuare un progetto da presentare, avendo a disposizione dei fondi pubblici stanziati nel bilancio comunale. Naturalmente i progetti devono riguardare realtà e attività legate al territorio comunale e costituire una possibilità di miglioramento per l’intera comunità».

Si parte, per il primo anno, con uno stanziamento di 30mila euro. Le modalità operative ed i dettagli pratici contenuti nel regolamento, saranno presentati nel corso di un’assemblea pubblica a cui tutti i cittadini saranno invitati a partecipare e durante la quale verranno illustrate anche le modalità pratiche e le tempistiche entro cui i cittadini o le associazioni potranno presentare i loro progetti all’Amministrazione. In seguito, ogni progetto verrà esaminato in base ai criteri individuati dal regolamento tra cui la fattibilità tecnica e giuridica, il perseguimento dell’interesse generale, la caratteristica dell’innovazione. Alla conclusione dell’iter tutti i progetti ammessi saranno sottoposti ad una votazione aperta a tutti i residenti che abbiano compiuto almeno i 16 anni di età.

«L’Amministrazione Comunale si impegnerà per realizzare il progetto che risulterà vincitore in quanto più votato dai lonatesi. Questa è solo una delle iniziative che sono state messe in campo per un coinvolgimento attivo dei lonatesi che non restano semplicemente spettatori, ma possono diventare parte attiva e partecipe del miglioramento di tutta la comunità. Ci auguriamo che sempre di più i singoli cittadini si sentano coinvolti non solo per avanzare critiche, ma soprattutto anche per suggerire proposte che hanno lo scopo di portare novità e migliorie sul nostro territorio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore