Rapina la panetteria sotto casa con un piede di porco, pregiudicato in manette

L'autore del colpo abita poco distante dal negozio ed è noto alle forze dell'ordine. Gli agenti del commissariato lo hanno arrestato subito

polizia notte

Rapina in panetteria all’ora di chiusura ma per il bandito, armato di spranga (un piede di porco), la fuga è durata poco. L’uomo, infatti, è stato subito arrestato dagli agenti del Commissariato di Busto Arsizio che sono intervenuti sul posto.

La rapina si è consumata attorno alle 19,10 di martedì, in una panetteria di via Quintino Sella a Beata Giuliana, popoloso e popolare quartiere a nord del centro di Busto Arsizio. L’uomo è entrato nel negozio con una sciarpa che copriva parzialmente il viso, è andato direttamente alla cassa dove ha prelevato due banconote da 50 euro e, di fronte alle rimostranze della dipendente (la 49enne stava per chiudere ed era da sola), l’ha colpita con la mazza procurandole una contusione e ha rubato l’incasso della giornata.

L’autore della rapina è stato arrestato dagli agenti della Volante poco dopo in una via adiacente, con l’incasso in tasca (circa 100 euro) e un coltello nascosto nella giacca. L’autore è P.M. del ’76, residente a poche decine di metri dal negozio che ha rapinato, italiano con diversi precedenti specifici. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di rapina e lesioni.

Già in passato il negozio era stato preso di mira da un rapinatore in passato e non si esclude che anche in quel caso l’autore possa essere il 42enne.

 

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore