Tre ergastoli per l’omicidio di Antonino Faraci, condannata anche la moglie

Accolta in pieno la tesi dell'accusa: Melina Aita avrebbe organizzato l'omicidio con i due tunisini che sono fuggiti poco dopo il delitto, avvenuto il 12 aprile 2014

processo omicidio faraci melina aita

Sono stati tutti condannati all’ergastolo i tre imputati per l’omicidio di Antonino Faraci, avvenuto il 12 aprile del 2014 all’interno della sua villetta di via Briante a Somma Lombardo.

La Corte d’Assise del Tribunale di Busto Arsizio, presieduta dalla giudice Renata Peragallo con Elisabetta Ferrazzi a latere, ha ritenuto Melina Aita, moglie della vittima, e i due tunisini tutt’ora latitanti Bechir Baghouli e Slaheddine Ben H’Mida, colpevoli di omicidio volontario.

Per tutti e tre è stato comminata la pena dell’ergastolo, come richiesto dal pubblico ministero Rosaria Stagnaro. La decisione è arrivata dopo la requisitoria del magistrato e le conclusioni delle difese di Melina Aita e dei due tunisini, autori materiali dell’omicidio.

Accolta, dunque, la tesi dell’accusa, infatti, Melina Aita avrebbe intrattenuto una relazione anche sessuale con Bechir Baghouli e avrebbe procacciato soldi e cocaina all’uomo in più occasioni. Slaeddine Ben H’Mida avrebbe partecipato in quanto amico di Slaeddine. Tutti e tre avrebbero organizzato l’omicidio fingendo una rapina in casa.

Sotto shock la donna, oggi ultrasettantenne, presente insieme ai tre figli e ad altri parenti. I legali hanno già annunciato ricorso in appello: «Non serve aspettare le motivazioni per capire che si è condannata una donna solo sulla base di prove indiziarie. È una sentenza che non ha precedenti».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 03 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore