Azzimonti (Lega): “Brugnone ha letto la manovra sbagliata. Nessun taglio ai Comuni”

Il segretario cittadino della Lega risponde alle critiche del consigliere del Pd Massimo Brugnone che aveva criticato la scelta di Antonelli di aumentare l'Irpef: "I danni li hanno fatti i governi precedenti"

ivo azzimonti

«Temo che Brugnone abbia letto il testo della manovra dell’anno scorso» – non si fa attendere la replica del capogruppo in consiglio della Lega Nord, Ivo Azzimonti, alle parole del consigliere comunale del Pd che aveva commentato l’aumento delle tasse comunali e dell’Irpef in particolare, annunciato dal sindaco Emanuele Antonelli.

«Non ci risultano tagli dei fondi dal governo nell’attuale finanziaria. Vediamo invece una grande attenzione verso i comuni da parte del governo attraverso i numerosi provvedimenti che porteranno benefici anche alle casse comunali – spiega Azzimonti – mi riferisco alla flat tax in particolare che permetterà un aumento dei consumi considerevoli e, indirettamente, anche per le casse locali sotto forma di maggiori entrate. Al contrario, negli ultimi anni, siamo stati abituati a continui tagli delle risorse dei comuni e adesso siamo costretti ad aumentare le tasse».

Azzimonti spiega perchè è stato deciso l’aumento dell’Irpef annunciato da Antonelli: «Naturlamente non lo vuole nessuno ma è giusto sottolineare che da 10 anni non si toccava l’aliquota Irpef. Rimaniamo un comune virtuoso con le tariffe a domanda individuale più basse di tutta la zona, in cambio, ricordiamolo, di servizi ad altissimi livelli. Naturalmente quelle di Antonelli sono parole alle quali seguiranno analisi approfondite per evitare un aumento generalizzato. Ad esempio abbiamo visto che, anche grazie al buon lavoro svolto dall’assessore all’Urbanistica Isabella Tovaglieri, sono tornati ad aumentre glia oneri di urbanizzazione dopo anni di gelo».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mark65

    Caro Ivo capisco la difesa di bandiera. ma sono solo Balle. il Caro sindaco in due anni e mezzo ha aumentato e tariffe dei cimiteri , a tari e ora l ‘irpef, le giustificazioni stanno a zero è evidente che non sa amministrare un comune fare il sindaco e aumentare le tasse sono capaci tutti, la gente normale i soldi li suda non come il caro commercialista a 300.000 euro anno di fatturato e vacanze alle maldive. é un incapace dovreste invece opporvi a questo ladrocinio o siete suoi complici se avete le palle scaricatelo. e la scusa che sono anni che non vengono aumentate le tasse non attacca più siamo stanchi di pagare per un cazzo.

Segnala Errore