Si avvicina il momento della gioeubia: la Pro Loco prepara il “Rogo della giubbiana”

L'appuntamento quest'anno fa tappa alle Azalee. Già al lavoro la Pro Loco, per assicurare tutti gli ingredienti "classici" del rogo propiziatorio

Gioeubia Gallarate Arnate

A Varese è il falò di Sant’Antonio del 16 gennaio ad annunciare che l’inverno è già a metà e che all’orizzonte già si vede la primavera. Nel Basso Varesotto – ma non solo – l’appuntamento è invece l’ultimo giovedì di gennaio, con la tradizione della gioeubia.

A Gallarate il falò propiziatorio prende il nome di “rogo della Giubbiana”.

E anche quest’anno la Pro Loco – guidata dall’instancabile Vittorio Pizzolato (nella foto sotto) – scalda i motori: «Lo faremo alle Azalee, non al campo sportivo, ma dal lato opposto» spiega Pizzolato. Appuntamento dunque per la sera di giovedì 31 gennaio, in via Pradisera.

Gioeubia Gallarate Arnate

Gli ingredienti sono sempre quelli: il risotto nella pentola “da Guinness dei primati”, le note della banda, il fuoco che avvolge il grande fantoccio, anche quest’anno preparato rigorosamente da volontari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore