Un Falò di Sant’Antonio per aiutare la Protezione Civile

Venerdì 18 gennaio, dalle 19.30, l’appuntamento è nell’area ristoro di Sant'Eusebio: il fuoco sarà acceso alle 20.30

Generico 2018

Un falò in un luogo magico. Fuoco che vuole entrare nella tradizione, per coinvolgere la comunità e fare del bene per chi contro gli incendi combatte con grinta e volontà sulle nostre montagne.

A Casciago, la Proloco del presidente Mario Saviori in collaborazione con il Comune di Casciago e la Comunità Pastorale di Sant’Eusebio, ha organizzato un appuntamento pronto per entrare nella tradizione, tra quello di Varese del 16 gennaio e quello di Mustonate del 20 gennaio: il Falò di Sant’Antonio sul pratone della chiesa millenaria di Sant’Eusebio, teatro dei fuochi d’artificio tra i più famosi della provincia di Varese.

Venerdì 18 gennaio, dalle 19.30, l’appuntamento è nell’area ristoro, dove la pira è pronta dall’Epifania: allora il falò venne rinviato per l’incendio che stava devastando i boschi della Martica. Alle 20.30 il falò verrà acceso e l’incasso della serata verrà destinato alla Protezione Civile Valtinella, per l’acquisto di nuove attrezzature. Durante la serata sarà possibile rinnovare la tessera della Proloco o sottoscriverne una nuova. In caso di maltempo o eventi eccezionali, l’evento sarà annullato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore