Da Varese a Singapore tra la produzione di film e la cucina di Masterchef

Marco Bardelli ha lasciato Varese quasi 25 anni fa e dopo esperienze a Hong Kong, Mosca e Delhi è approdato a Singapore dove ormai vive in pianta stabile da 21 anni

marco bardelli

Marco Bardelli ha lasciato Varese quasi 25 anni fa e dopo esperienze a Hong Kong, Mosca e Delhi è approdato a Singapore dove ormai vive in pianta stabile da 21 anni.

Varesini all'estero

Quella di Marco, che anche se torna spesso in provincia è ormai destinato a restare all’estero a vivere, è una storia di successo visto che oggi siede nel Consiglio di Amministrazione della nostra società Infinite Studios, la più grande casa di produzione cinematografica e di cartoni animati nel Sud-Est Asiatico

Ecco il suo racconto.

A Varese ho frequentato il Daverio (Ragioniere Programmatore, 60/60 – mi ricordo ancora la foto sulla Prealpina!) ma poi ho anche conseguito un Master in Business Administration alla University of Chicago.

Dopo aver lavorato nel mondo della finanza, sono adesso nell’ufficio di Presidenza di un gruppo asiatico dove seguo le varie attività, spaziamo dal settore energia, logistica, chimica, alimentare e alberghiero ma quello che più mi piace è l’attività nel settore digitale e cinematografico.

Sono nel Consiglio di Amministrazione della nostra società Infinite Studios, la più grande casa di produzione cinematografica e di cartoni animati nel Sud-Est Asiatico. Recentemente abbiamo coprodotto il film Crazy Rich Asians (nominato ai Golden Globes) e prodotto interamente il film Buffalo Boys che è stato proposto da Singapore agli Oscar nella categoria film in lingua straniera. Facciamo cartoni animati per Walt Disney, Cartoon Network ed anche per la… Juventus.

Nel settore digitale abbiamo uno dei più importanti, sebbene appena realizzato nella sua prima fase qualche mese fa, parchi industriali per la cosiddetta “new economy” in Indonesia. Collaboro anche come partner per ASEAN con The European House – Ambrosetti.

Qui a Singapore ho incontrato mia moglie, australiana, che ha un’agenzia immobiliare ed un’attività di fiorista online. Abbiamo due figli, oltre ai due del suo precedente matrimonio: il piu’ grande di questi ha vinto 2 mesi fa il primo Masterchef Singapore. A casa cuciniamo sempre (prevalentemente italiano).

Torniamo a Varese in vacanza una/due volte all’anno. I miei genitori vivono alla Brunella (ma quando ero più’ piccolo abitavamo a Bobbiate) e mia sorella ad Arcisate, noi però abbiamo scelto Bodio come nostra base quando veniamo in Italia.

A Varese porto sempre I figli in luoghi dove ho passato molte serate varesine quando ero più giovane: il Biffi Caffe’ ed Il Ristorante Teatro in centro e i gestori di entrambi i posti li hanno visti crescere.

Nel (poco) tempo libero qui a Singapore mi piace fare jogging negli spettacolari parchi e riserve naturali di questo fantastico paese, qualche (piccolo) giretto in moto e go-kart: amo tutto ciò che ha un motore e quindi sono fortunato perché qui a Singapore da più di un decennio abbiamo il gran premio di F1 che è stupendo (non me lo perdo mai).

La mia vera passione è lo sci ma qui sono capitato male. Andiamo di solito a sciare in Giappone. Detto questo sono comunque il Vice Presidente e responsabile delle attività di sci alpino per la recentemente formata Federazione Sci di Singapore (parte del comitato olimpico locale).

Io sono diventato Cittadino di Singapore qualche anno fa, quindi sono “asiatico” a tutti gli effetti.


In un recente articolo abbiamo scritto di come siano oltre 55mila i varesini che si sono trasferiti all’estero. Proprio come con Marco Bardelli ci piacerebbe raccontare, per quanto possibile, chi siano, di cosa si occupano e dove si trovano là fuori nel mondo. Se vivete all’estero e vi piacerebbe mettervi in contatto con noi potete compilare questo modulo, vi contatteremo al più presto. Abbiamo anche aperto un gruppo Facebook per tenerci in contatto, lo trovate qui.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore