Campionato società femminile, nel girone A trionfa F.lli d’Italia

Continua il ruolino positivo della società di Somma Lombardo

Bocce varie

I favori del pronostico erano tutti per le magnifiche stelle varesine, che indossate le accattivanti, ma anche minacciose, divise azzurre con il rosso profilo stilizzato di una testa di leone della F.lli d’Italia di Somma Lombardo, si sono presentate non solo in testa al girone A, nell’ultima giornata del medesimo, ma anche forti del successo conseguito in trasferta contro la medesima Caccialanza per 5-1, cosa che avrebbe loro permesso di perdere 4-2 e di vincere ugualmente l’eliminatoria.

Tutto è pronto per dare spazio a Richard Wagner, alla sua irresistibile e inarrestabile cavalcata delle Valchirie, che, impugnate le spade e montati i destrieri lasciano correre gli sguardi affamati di gloria lungo le corsie del bocciodromo di Crenna, desiderose di dimostrare il loro valore.
Si parte, prima mano e primo punto per Somma, ma si comprende subito che le milanesi non hanno risalito l’autostrada dei laghi per fare una passeggiata fuori porta: si combatte con asprezza, ogni boccia giocata viene soppesata, le prodezze si sprecano con accostate millimetriche di Tasca e altrettanto precise bocciate della giovane Andreoni.

La Guzzetti/Brunilde, la prediletta del dio Wotan, non vuole essere da meno, con la sua tecnica sopraffina scardina dalla zona prospiciente il pallino bocce che sembrerebbe impossibile colpire, mentre Corti, nel ruolo ingrato di giocatrice di mezzo, è costretta ad estrarre dal suo repertorio risorse attese sì, ma affatto scontate. Dopo un’ora le due compagini sono ancora lì: 5-5 e sembra che la terna non debba finire mai. Finalmente la F.lli d’Italia riesce a schizzare via e ad arrivare al sospirato ottavo punto: 1-0.

I fiati, le trombe iniziano l’apoteosi, li seguono scivolando maestosi gli archi in un crescendo coinvolgente, s’inseriscono prepotenti i tamburi, la cavalcata è diventata dirompente verso l’individuale che deve sancire il successo e, questa volta, sembra che Corti possa sbarazzarsi con facilità dell’avversaria, ma, arrivata a 17 – contro 8 -, si ferma e si fa lentamente rimontare fino a 12, sembra una pausa nella sinfonia, ma Wagner riparte e infine, con un sospiro di sollievo da parte di tutti, arriva l’agognato 18 che sancisce il 2-0 e il passaggio del turno. La coppia sarà pura accademia, Somma schiera, accanto a Barbara Guzzetti/Brunilde, l’emozionatissima Lucia Corona, la Caccialanza rimonta fino al 20-18, ma la F.lli d’Italia vuole mostrare i muscoli, non si rassegna a un’eventuale sconfitta casalinga, ininfluente ma non facente parte del DNA delle varesine.

Subentra la giovanissima Natalia Combi, che a freddo sbaglia le prime due bocce, poi inanella una serie impressionante di accostate stupende e la notte, seppure ancora abbastanza lontana nel tempo, scende precipitosa sulle ambizioni milanesi, che non fanno più un punto e perdono nettamente 28-
18 per il 6-0 che conclude l’incontro. Finali per l’ancora lontano 1/2 giugno – a Roma? – dove tutti si attendono l’ennesima impresa delle magnifiche “leonesse”, che, statene certi, stanno già affilando i felini artigli mentre i fiati, i violini, i tamburi ripartono con insuperabile armonia, si sovrappongono, s’intrecciano per intonare il trionfo della consueta cavalcata delle nostre Valchirie.

PILLOLE DI BOCCE

Venerdì 08 febbraio – Crenna – Finali Campionato Provinciale coppie –
Categoria A – 1° Bergamin/Oldrini – Bocc. Casciano
Categoria B – 1° Cardillo/Mantovani – Bocc. Valle Olona 2016
Categoria C – 1° Dettoni/Zosi – Bocc- Beigiurnà
Direttore di Gara Maurizio Paglia
– Sabato 09 febbraio – Crenna – 3° giornata Campionato Società Femminile – 1° girone
F.lli d’Italia (VA) – Caccialanza (MI) 6-0
Lunedì 11 febbraio – Vergiate – Inizio Trofeo Bottinelli/Vergiatese – regionale a coppie.

di
Pubblicato il 11 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore