Casinò di Campione, Bruschi è il commissario straordinario

Il Governo ha nominato colui che dovrà cercare di dare nuova vita alla struttura della exclave italiana

casinò campione

Situazione che non si sblocca a Campione d’Italia, dove il Casinò continua a rimanere chiuso.

Ogni giorno di chiusura è un giorno senza ricavi e questo non fa che peggiorare una situazione già abbastanza complicata. La casa da gioco è stata dichiarata fallita lo scorso 27 luglio. Da quel giorno i dipendenti si stanno mobilitando affinché il Casinò venga riaperto e a loro venga restituito il lavoro.

La notizia delle ultime ore è la nomina di Maurizio Bruschi nel ruolo di commissario straordinario.

Romano, 73enne, Bruschi ha lavorato per il Ministero dell’Interno per 45 anni. Toccherà a lui ora, carte alla mano, considerare la possibilità di costituire una società che possa riaprire il Casinò.

Un aiuto è arrivato anche dal decreto fiscale, operativo dal primo gennaio 2019. Sono previsti infatti sgravi fiscali del 30 per cento per residenti e imprese domiciliate della exclave italiana.

Qualcosa insomma inizia a muoversi, tra visioni future, come quelle descritte oggi da “Il Sole 24 Ore” (LEGGI QUI) e chi invece, come i lavoratori, desidererebbe solo tornare alla normalità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore