Forcora, la neve del “parcheggione” verrà posata sulle piste

Piccola opera di ingegneria a carico del gestore dell’impianto, con tecniche utilizzate anche nelle più blasonate località

Avarie

A Livigno sciano anche a ferragosto grazie a questa tecnica: neve messa “sotto segatura” e protetta dal caldo, che dura mesi e mesi: viene poi stesa e anche col grande caldo si riesce a fare una sciata fuori stagione.

Galleria fotografica

Forcora, la neve del “parcheggione” posata sulle piste 4 di 11

Qualcosa di molto simile a quello che stanno orchestrando lassù sulla montagna, in Forcora dove di neve ne è sì caduta, ma che va coccolata e “rifocillata” visto il caldo di questi giorni.

Che fare? Di innevamento artificiale, per ora, non se ne parla. Dunque ai tecnici è venuta un’idea: perché non prendere la neve accumulata nel grande parcheggio che si incontra non appena arrivati dal fondovalle?

Nella giornata di domani, giovedì, partiranno i lavori, con trattori e benne che caricheranno la neve e la porteranno sulle piste: una sorta di rattoppo bianco su quell’autostrada di ghiaccio che tanto piace agli sportivi che il prossimo fine settimana troveranno una pista impeccabile dove si potrà sciare dalle 9 alle 16.

Lo scorso weekend si è segnato il tutto esaurito.

I costi dell’operazione saranno a carico del gestore dell’impianto, Funivie Lago Maggiore.

di
Pubblicato il 06 febbraio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Forcora, la neve del “parcheggione” posata sulle piste 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore