“Giornalisti Fuoriclasse”: Varesenews dà voce a giovani cronisti

Si è presentato al teatro Santuccio il progetto di alternanza Scuola/Lavoro sul giornalismo voluto da Varesenews e dall'Ufficio scolastico territoriale

giornalisti fuoriclasse varesenews

Cinquanta studenti di 11 licei del territorio. È la redazione di Giornalisti Fuoriclasse, il progetto di alternanza Scuola/Lavoro sul giornalismo voluto da Varesenews e dall’Ufficio scolastico territoriale. Questa mattina, al teatro Santuccio, la giovane redazione si è presentata ufficialmente.

Galleria fotografica

Giornalisti Fuoriclasse al tettino Santuccio 4 di 14

“Il territorio non è fatto solo di strade e infrastrutture. È fatto anche dalla vivacità che voi raccontate – ha spiegato Marco Giovannellidirettore di Varesenews, introducendo la mattinata -. Perché questo progetto quindi? La ragione è tutta nelle vostre mani. Per noi l’ascolto è il primo elemento, un’opportunità di conoscere, ma anche di relazionarci con voi e di avere un terminale con il territorio.”

“Giornalisti Fuoriclasse” è un’iniziativa di giornalismo promossa dalla redazione di Varesenews. Il progetto è nato da una compartecipazione di diversi enti, il primo a darne testimonianza è Claudio Merlettidirigente dell’ufficio scolastico provinciale. «L’alternanza scuola lavoro cerca di rompere un po’ il guscio e immergere nelle realtà della vita” ed è proprio questo il progetto vuole offrire: un’opportunità per i giovani di prendere parte attivamente alla realtà comunicativa che li circonda.

È intervenuto poi Fabio Lunghi, presidente della Camera di Commercio di Varese e imprenditore nel settore informatico. «Perché è importante l’alternanza scuola lavoro? Perché, se fatta bene, serve alle imprese e serve agli studenti». La Camera di Commercio ha il compito di accertarsi che i progetti vengano rispettati dalle aziende per formare efficacemente gli studenti.

L’incontro è proseguito con gli interventi degli studenti coinvolti nel progetto: ogni scuola, con la sua delegazione, ha illustrato i propri interessi e focus di scrittura, tra i più gettonati sport, musica, arte e tempo libero. Altri aspetti presenti sono legati all’ambiente e i diritti umani, a dimostrazione di come i teenager siano molto attenti anche a temi di rilevanza attuale. «La molteplicità delle tematiche emerse lascia intendere che possano nascere grandi spunti di discussione da questi ragazzi» ha chiosato Alessandra Toni, tutor del progetto.

giornalisti fuoriclasse varesenews

Sulla sensibilità ambientale degli studenti ha fatto leva anche il discorso di Adriano Martinoli, professore dell’Università degli Studi dell’Insubria e zoologo. Il docente ha parlato del problema delle specie alloctone, importate da altri ecosistemi, comparse sul territorio di Varese. Ha sottolineato l’importanza della comunicazione, soprattutto in ambito scientifico, e la necessità di adottare un modello capace di far luce su tematiche ambientali così urgenti. Una sfida per i ragazzi di “Fuoriclasse”: unire le loro competenze comunicative digitali alla divulgazione scientifica.

Ha concluso la mattinata Paolo Pozzidell’ordine dei giornalisti della Lombardia, raccontando la sua esperienza sul campo come giornalista di cronaca nera. Pozzi ha spiegato che la verifica delle fonti sia la parte più importante del lavoro di un giornalista, a cui si affianca il tema deontologico.

«Il diritto di cronaca è prevalente su tutto. Noi abbiamo il dovere di informare, i cittadini hanno il diritto costituzionale di essere informati». Pozzi ha infine dedicato una riflessione su uno dei maggiori problemi al giorno d’oggi è quello delle fake news.: «la differenza tra noi giornalisti e questo mondo è che noi rispondiamo a un ordine. Se io sbaglio, pago. Chi diffonde false notizie sul web, invece, non risponde a nulla – aggiunge –. Il motivo per cui noi abbiamo accettato l’invito di Varesenews è proprio quello di creare un retroterra culturale con voi ragazzi».

Questo è l’auspicio di fondo: che i ragazzi comprendano da subito la serietà del giornalismo, non solo una professione ma un modo di essere.

(Articolo a cura della redazione di Digital Camp: Serena Clarà, Nicole Erbetti, Giulia Ferrari, Maria Teresa Longobucco, Marco Tresca, Erica Zulli)

di
Pubblicato il 28 febbraio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Giornalisti Fuoriclasse al tettino Santuccio 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore