“La nuova Provincia, da casa dei comuni a casa dei veti incrociati dei partiti”

La capogruppo dei Civici e Democratici si dice sconcertata: "dopo solo tre Consigli provinciali Forza Italia annunca già la crisi di maggioranza"

Il primo Consiglio provinciale

“Siamo sconcertati da quello che sta succedendo in Provincia – dichiara per i Civici e Democratici la capogruppo Martina Cao -. Sconcertati per il fatto che dopo solo tre Consigli provinciali Forza Italia annunci già la crisi di maggioranza”.

La reazione del gruppo d’opposizione a Villa Recalcati arriva dopo le fibrillazioni interne alla maggioranza di centrodestra manifestate da Forza Italia.

«Il nostro sconcerto  – spiega Martina Cao – aumenta apprendendo che il casus belli sarebbe la decisione del Presidente Antonelli di proseguire nel progetto portato avanti da Gunnar Vincenzi e dal centrosinistra di fare delle ex Fontanelle di Malnate il polo regionale della prevenzione e della sicurezza, progetto importantissimo per una provincia come la nostra dove la Protezione Civile e i suoi tanti volontari sono una realtà solida e vitalissima».

«Ci abbiamo messo 4 anni per far diventare Villa Recalcati la Casa dei Comuni, il centrodestra ci ha messo 4 mesi a farla diventare la casa dei veti incrociati dei partiti – prosegue la capogruppo dei Civici e Democratici -. Vogliamo però essere chiari con il Presidente: Antonelli sia il Presidente di tutti i comuni, come faceva Vincenzi, è a loro che deve rendere conto. Venga in Consiglio provinciale e in Assemblea dei Sindaci a confrontarsi sulle proposte importanti per il nostro territorio, come le Fontanelle, progetto che non può rischiare di essere affossato per i litigi del centrodestra. Scoprirà una Provincia molto più forte di chi vuole ridurre tutto a caminetti o a lotte di potere».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore