Palaghiaccio, al via i lavori. Riaprirà settimana prossima

Da domani al via i lavori sull’arco 12. La riapertura della pista da ghiaccio - la piscina è regolarmente aperta - è prevista per la prossima settimana

palaghiaccio

Inizieranno domani i lavori al Palaghiaccio di Varese. Si profila dunque una possibile riapertura della struttura già a partire dalla metà della prossima settimana. Un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione tra Comune e Società. Questa mattina inoltre si è svolto un nuovo incontro tecnico presso l’impianto sportivo a cui hanno partecipato il Comune di Varese, i rappresentanti della Società, l’ingegnere strutturista incaricato e l’impresa che eseguirà i lavori.

Ricordiamo che i lavori interesseranno la pista da ghiaccio mentre la piscina è regolarmente funzionante.

In sostanza l’intervento concordato che verrà messo in atto da domani riguarderà l’arco numero 12 che sostiene la copertura della struttura. Verranno eseguiti lavori di consolidamento e inoltre verrà installato un sistema di monitoraggio che attraverso dei sensori rileverà ogni minimo movimento dell’arco in modo da poter tenere sotto controllo in tempo reale la situazione. I costi dell’intervento verranno poi scomputati dal canone per la concessione.

Dunque, a partire da metà della prossima settimana l’impianto potrà essere riaperto e tornare pienamente in funzione. Tutto questo in attesa che presto possano partire i veri lavori di riqualificazione dell’intera struttura: il grande intervento che verrà finanziato anche attraverso il bando sport periferie che il Comune di Varese si è aggiudicato. Nelle prossime settimane inoltre partiranno le fasi relative alla progettazione per la riqualificazione e ammodernamento del Palaghiaccio che il Comune affiderà ad un professionista in modo da avere finalmente, dopo anni di incuria, una struttura moderna, accogliente e senza i problemi strutturali che la caratterizzano da tanti anni.

Questa mattina, sempre nell’ambito del percorso di riqualificazione del palaghiaccio, l’assessore Andrea Civati ha fatto un sopralluogo a Bergamo presso la struttura di eccellenza “ICELaB” con l’obiettivo di visitare impianti da prendere a riferimento per la stesura del progetto di rinnovamento del Palaghiaccio di Varese.

«La situazione di questi ultimi giorni dimostra quanto sia urgente intervenire seriamente nella riqualificazione dell’impianto – spiega l’assessore allo Sport Dino De Simone -. Un percorso che abbiamo avviato da subito che richiede del tempo ma che è sulla buona strada. Di commenti in questi giorni ne abbiamo sentiti tanti anche di chi per anni non è intervenuto nemmeno nella ricerca di fondi per avviare la benché minima progettazione, tantomeno i lavori. Ma la sicurezza viene prima di tutto, e anche se a volte le decisioni possono risultare difficili, non vengono mai prese alla leggera ma ponderando tutte le situazioni. Ci spiace sicuramente per i disagi che possono aver subito in questi giorni chi non ha potuto allenarsi o ha dovuto giocare in altri campi partite importanti. Per questo rinnoviamo la richiesta di lavorare insieme avendo come unico obiettivo il bene del Palaghiaccio e dello sport tenendo fuori polemiche, specie se indotte da chi in passato del pala ghiaccio si è molto poco interessato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore