Pasta alla norma per tutti: è pienone alla cena solidale “Uniti per la Sicilia”

Un pieno di pasta alla norma per il cenone solidale

Erano davvero tutti “Uniti per la Sicilia” mercoledì 27 febbraio al ristorante Da Gennaro a Cartabbia.

Galleria fotografica

Un pieno di pasta alla norma per il cenone solidale 4 di 22

Una serata dove la pasta alla norma, uno dei successi culinari della Sicilia, si è tramutata in un veicolo di solidarietà: il ristorante, nel suo giorno di chiusura, era strapieno di gente – oltre 200 –  che ha mangiato una splendida pasta alla Norma semplicemente donando dieci euro, che serviranno alla Caritas di Catania per ricostruire alcune strutture pubbliche per i ragazzini.

I proventi della serata saranno infatti consegnati alla diocesi di Catania, e serviranno per rimettere a posto, dopo i crolli, l’oratorio di Pennisi, usato da tutti i bambini della zona.

UN LAVORO DI SQUADRA

Nata da un’idea del consigliere Domenico Esposito, la serata è stata un vero e proprio “gioco di squadra”: in cucina, oltre allo chef del ristorante Filippo Chiappa c’era anche lo chef Alessandro Garzillo, cresciuto alla corte di Marchesi, con molteplici esperienze ad altissimo livello sia nazionale che internazionale. Assente invece, per motivi di salute, Davide Aviano, quarto classificato a Masterchef 7.

Ma non basta: Gennaro Tortora ha fornito la location, Raffaele e Gerardo Moccaldi di Bottega Verace hanno portato le indispensabili melanzane, mentre RB Alberghiera e Divise di Induno Olona che non solo ha creato una “divisa da chef” speciale per l’occasione, ma ha anche fornito un contributo economico privato), e ovviamente tutto lo Staff del Ristorante Da Gennaro.

(Foto Andrea dall’Osto fotografo – studio fotografico Diadema di Azzate)

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Un pieno di pasta alla norma per il cenone solidale 4 di 22

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore