Torna Pontemagico: fiabe, musica e arte ambientale tra Italia e Svizzera

La rassegna artistica e culturale propone anche nel 2019 tante iniziative e una nuova sezione letteraria dedicata ai giovani scrittori dagli 8 ai 14 anni

Lavena Ponte Tresa - Presentazione Ponte Magico 2019

(Nella foto: la conferenza stampa di presentazione della manifestazione)

Al via la nuova edizione di Pontemagico, il grande contenitore culturale organizzato dal Comune di Lavena Ponte Tresa che ospita tre concorsi cui sono legate tante iniziative rivolte in particolare ai giovani: il premio letterario dedicato alla fiaba che si svolge ormai da più di 15 anni; il premio canoro giunto alla seconda edizione e il premio di arte ambientale giunto alla seconda edizione.

Ad ogni edizione un tema accompagna il Pontemagico nel suo sviluppo. Per il 2019 il tema scelto è “L’ecosofia – L’arte del pensiero ecologico”. Con questa scelta l’organizzazione del premio vuole spronare le sensibilità artistiche ad un approccio profondo con la natura e dare l’opportunità di riflettere sull’utilizzo etico e creativo delle risorse, anziché sullo sfruttamento delle stesse. L’ecologia diviene arte e scoperta del legame profondo tra uomo e natura.

Il premio letterario è il primo dei tre concorsi al nastro di partenza. Dal 6 febbraio, infatti, gli scrittori possono creare una fiaba ineditaispirata al tema proposto. La chiusura del concorso sarà il 17 maggio 2019.

La novità di quest’anno è la creazione di una sezione denominata “Scrittori in erba”, dedicata ai giovani scrittori dagli 8 ai 14 anni.

Il premio canoro, che si propone di coinvolgere adolescenti, giovani e appassionati dell’arte canora per creare momenti di scambio e di unione utilizzando il canto come mezzo di comunicazione, è aperto a tutti i partecipanti nazionali e internazionali a partire dai 14 anni compiuti. Per partecipare alla selezione occorre inviare, entro il 31 maggio, un brano cover a scelta in formato MP3 interpretato dal candidato.

Il premio d’arte ambientale è invece finalizzato alla commissione di una scultura o installazione scultorea pubblica ambientale. Il finalista avrà la possibilità di realizzare la sua opera in uno spazio pubblico, con l’obiettivo di valorizzare l’arte contemporanea e il territorio sul quale verrà collocata l’opera. L’opera entrerà a far parte di un progetto più ampio e articolato denominato “Sentiero dell’Arte”, atto a valorizzare le bellezze naturali del luogo attraverso installazioni d’arte contemporanea.

Il premio Pontemagico nasce come premio letterario nel 2003 per iniziativa dell’Amministrazione Comunale di Lavena Ponte Tresa per dare un valore intrinseco a un ponte destinato a unire due Paesi, Italia e Svizzera.

Nel 2018 l’Amministrazione Comunale decide di estendere il premio anche ad altre forme artistiche istituendo due nuovi concorsi: concorso canoro, per scoprire e valorizzare nuovi talenti e concorso di arte ambientale, un progetto culturale destinato a lasciare un segno permanente sul nostro territorio, “Il sentiero dell’arte”.

I regolamenti di partecipazione a tutti i concorsi sono sul sito www.pontemagico.com

di
Pubblicato il 11 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore