Il 2019 sarà l’anno delle operazioni finanziarie online?

Il 2018 è stato un anno molto movimentato per chi fa trading online. Sono cambiati i principi che regolano le leve finanziarie

vario

Il 2018 è stato un anno molto movimentato per chi fa trading online. Sono cambiati i principi che regolano le leve finanziarie. La questione degli ETF su Bitcoin ha scosso il mondo delle criptovalute. Un anno molto interessante per gli esperti del settore.

Nell’onda delle news del 2018 diversi italiani si sono lanciati nel mondo delle operazioni finanziarie su internet. E’ davvero così facile guadagnare online?

Perché il trading online piace agli italiani

Grazie alle moderne piattaforme di trading, è possibile svolgere le normali attività di compravendita da qualsiasi apparato elettronico connesso alla rete. La possibilità di operare da qualsiasi posto e in qualsiasi momento è senza ombra di dubbio la ragione principale per cui il trading online piace agli italiani.

Una seconda ragione è la varietà di investimenti disponibili su tali piattaforme. Si passa dall’investire sulle classiche materie prime all’investire sulle moderne monete digitali come Bitcoin, Ethereum e tutte le altre. Tutte le operazioni sono istantanee e a portata di smartphone.

Grazie alle numerose possibilità di investimento e all’accessibilità delle piattaforme l’Italia entra tra i paesi top investitori online d’Europa. A conferma di ciò, basti pensare che “il trading online rappresenta il 40% del controvalore scambiato su azioni italiane”. 4 operazioni su 10 in Italia sono svolte online.

E’ facile guadagnare con le operazioni finanziarie online?

“Se il trading piace tanto è perché si guadagnano soldi facilmente”. Nella rete abbondano messaggi ingannevoli sulla facilità di guadagno online. Presi dall’euforia e dai grandi picchi delle criptovalute, alcuni trader hanno visto svanire il loro capitale in questione di secondi.

La disinformazione è il peggior nemico del trading online. Fare trading è molto diverso dallo scommettere o dal giocare con i propri soldi. C’è bisogno di studio, capacità di analisi e interpretazione dei grafici, pratica e molta padronanza di sé.

Cosa significa realmente fare trading online? Dopo un attento esame dei grafici e calcolando il possibile andamento del mercato, comprare o vendere un’azione in un determinato momento. Non è di certo impossibile guadagnare con il trading online ma bisogna riconoscere le capacità e abilità implicate. Un buon trader è anche padrone della propria emotività che potrebbe influenzare negativamente l’attività di trading online.

Come iniziare a fare trading online

Esistono moltissime piattaforme che permettono di iniziare a fare trading online. Le migliori piattaforme si distinguono per l’investimento minimo possibile e per i simulatori di mercato.

Iniziare con una piattaforma che ti permetta di investire un minimo di euro cinquecento ha un impatto diverso sul patrimonio di una piattaforma con investimento minimo euro duemila.

Grazie ai simulatori è possibile iniziare a far pratica sui mercati reali investendo soldi fittizi. Il vantaggio offerto da tali sistemi è poter acquistare pratica senza il rischio di perdere denaro reale.

Tutte le piattaforme di trading online devono operare sotto regolare licenza. Per esempio, le piattaforme con sede in Italia devono avere licenza CONSOB e tutte quelle che operano nel territorio Europeo devono rispettare i termini MiFID. Prima di iscriversi a una piattaforma è buona regola accertarsi della legittimità di tale sistema online.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore