Le giornate Fai aprono le porte alle bellezze di Venegono

Sabato 23 e domenica 24 marzo saranno ben cinque i beni aperti alle visite nei due comuni. A fare da guide, i volontari Fai e oltre 200 ragazzi delle scuole superiori nella veste di "ciceroni"

Venegono - Giornate Fai di primavera

Luoghi mai visti e luoghi noti ma difficilmente visitabili, bellezze che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni ma che grazie ai “ciceroni” potremo ammirare e valutare con occhi diversi.

E’ questo il grande merito delle Giornate Fai di Primavera che nel fine settimana – sabato 23 e domenica 24 marzo – permetteranno di visitare luoghi di grande bellezza anche nel territorio varesino.

La delegazione Fai del Seprio per la 27esima edizione delle Giornate FAI di Primavera, ha scelto i Comuni di Venegono Superiore e Venegono Inferiore, dove saranno ben 5 i tesori nascosti da scoprire ed ammirare in compagnia dei volontari del Fai e dei giovani ciceroni delle scuole che accompagneranno i visitatori.

A Venegono Inferiore si potranno visitare il Seminario Arcivescovile e la chiesetta di San Michele, nei pressi del cimitero.

La “chicca” – riservata ai soci Fai – sarà la visita a Villa Caproni, splendida residenza d’epoca a Venegono Superiore. Sempre a Venegono Superiore si potranno visitare la chiesa di Santa Maria alla Fontana, sotto al castello, e la chiesa di Santa Caterina, in Pianasca.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa organizzata dal Fai e dalle due amministrazioni comunali coinvolte.

«Voglio ringraziare il Fai del Seprio per aver scelto i nostri due paesi per l’edizione 2019 del Fai di Primavera- ha detto il sindaco di Venegono Superiore Ambrogio Crespi – E insieme a loro ringrazio tutte le persone che ci hanno accompagnato in questo anno di lavoro per realizzare l’iniziativa. Ci aspettiamo tanta gente e crediamo che sarà una bella opportunità, anche per i venegonesi, per conoscere e far conoscere i nostri due paesi».

Paesi che si stanno preparando con entusiasmo all’evento: a Venegono Superiore saranno aperti tutti i negozi e i locali pubblici e la Biblioteca comunale resterà aperta per le due giornate, anche come punto informazioni per chi arriverà in paese. Grazie alla bibliotecaria Roberta Lucato sarà inoltre possibile consulate ed acquistare alcuni volumi sulla storia del paese. Biblioteca aperta anche a Venegono Inferiore, dove i visitatori avranno una guida d’eccezione per la visita alla chiesina di San Michele, lo storico locale Alessandro Limido.

«La delegazione Fai del Seprio  rinnovando a tutti l’invito per i giorni 23 e 24 marzo, ringrazia tutti coloro che, a livello locale, hanno contribuito all’organizzazione di questo importante evento – ha detto Alessandro Iannello, capodelegazione del Fai del Seprio – Ringraziamo il sindaco di Venegono Superiore Ambrogio Crespi; il sindaco di Venegono Inferiore Mattia Premazzi; don Roberto Rossi della Comunità Pastorale Beato Alfredo Ildefonso Schuster; la Protezione civile di Venegono Superiore e di Venegono Inferiore; il gruppo Alpini di Venegono Superiore e Venegono Inferiore; Umberto Caproni di Taliedo e Giovanna Giovanelli per Villa Caproni “La Colombara”. Roberta Lucato e Alessandro Limido. Elena Guzzetti. mons. Michele di Tolve, don Pierpaolo Zannini, don Stefano Perego del Seminario arcivescovile di Venegono Inferiore;  i valorosi volontari FAI  e tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato per la riuscita dell’evento».

Importantissimo il ruolo degli oltre 200 studenti delle scuole superiori che hanno collaborato con il Fai per questo evento, che si sono preparati a lungo per accompagnare i visitatori che parteciperanno alle Giornate Fai di Primavera: «Un caloroso ringraziamento – hanno detto gli organizzatori – agli instancabili studenti “apprendisti ciceroni”; i docenti Matteo Cicoli e Giovanna Flamini dell’ISISS Don Milani di Venegono Inferiore ; Ferdinando Dambrosio del Liceo scientifico scienze applicate L. Geymonat di Tradate; Anna Gamardella del Liceo Marie Curie di Tradate; Francesco Rosazza del Liceo Scientifico A.Tosi di Busto Arsizio».  Ai ragazzi delle superiori si affiancheranno a Venegono Superiore, anche gli studenti della scuola media, che da un anno circa lavorano sui beni che saranno al centro delle Giornate Fai.

Qui trovate le schede con orari e modalità di visita dei 5 siti aperti a Venegono Superiore e Inferiore

Qui tutti i beni Fai aperti in Lombardia

di
Pubblicato il 20 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore