Il triangolo della solidarietà: la provincia di Varese si muove a sostegno del monastero di Fermo

Per il terzo anno di fila varie realtà del Varesotto sono protagoniste di una missione benefica per venire incontro alle numerose difficoltà delle zone marchigiane colpite dal terremoto del 2016. Riccardo Comerio: «Consegneremo i contributi raccolti e tanto materiale di prima necessità che ancora oggi è richiesto»

Avarie

Per il terzo anno consecutivo prende corpo l’iniziativa il triangolo della solidarietà che vede l’impegno dell’Associazione nazionale dei Vigili del Fuoco (ANVV.F) della Provincia di Varese a sostegno delle zone delle Marche colpite dal terremoto del 2016.

L’iniziativa è nata con il supporto dell’associazione “Noi del Tosi“, dell’istituto Ite Tosi di Busto Arsizio e del Rotary International “La Malpensa” che anche questo anno hanno permesso con i loro contributi la concretizzazione del supporto del monastero delle Benedettine di Fermo che da anni si trovano in difficoltà dopo il sisma. Anche se molti riflettori sulle difficoltà di quelle zone sono ormai spenti, ciò non toglie, però, che il terremoto non sia una condizione passata nel tempo ma assolutamente attuale: non meno di poche ore fa ancora ben 2 scosse hanno colpito proprio la zona tra Fermo e Ascoli.

La vita è difficile per una popolazione costantemente soggetta a questi fenomeni, anche considerando che per esempio il monastero di Fermo a distanza di anni è ancora per oltre la metà del complesso soggetto a vincolo di non agibilità per i danni subiti.

A spiegare nei dettagli scopo e contorni dell’iniziativa è Riccardo Comerio sia in qualità di presidente della ANVV.F Onlus di Varese, sia di presidente dell’Unione degli industriali della Provincia di Varese, sostenitrice del progetto: «Proprio per aiutare il monastero fermano, due mezzi sono in partenza oggi venerdì 29 marzo: uno, dal comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Varese con il pieno sostegno del generale comandante provinciale Antonio Albanese, della ANVV.F Onlus di Varese con la mia partecipazione e dei capi squadra di Varese Giacomo Ferrario, Claudio Borghi ed Enzo Malnati. Con questo mezzo confluiremo al distaccamento Vigili del Fuoco di Fermo dove con il capo squadra  Ivo Maran e un gruppo di Vigili del Fuoco locale saremo ospiti al monastero sabato 30 marzo per la consegna sia dei contributi raccolti sia del tanto materiale di prima necessità che ancora oggi è richiesto (medicinali, coperte termiche, etc). Il secondo pulmino ha a bordo 6 persone, tutte della provincia di varese e della associazione Noi del Tosi e del Rotary International Malpensa che da ormai tre anni sostengono l’iniziativa con la partecipazione anche del sindaco di Marnate Marco Scazzossi.  Non mancherà un regalo speciale ‘pasquale’ per allietare l’incontro e che verrà consegnato alla madre abbadessa di Fermo Madre Cecilia che ormai da alcuni anni è diventata una amica della nostra provincia».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore