Ubriaco e senza patente provoca incidente e fugge, rintracciato dalla Polizia Locale

Per il 30enne sanzioni per 6 mila euro e una denuncia per omissione di soccorso e guida senza patente

Generico 2018

Nel pomeriggio di sabato 23 marzo, gli agenti del Nucleo Pronto Intervento della Polizia Locale di Busto Arsizio hanno proceduto ai rilievi di un incidente stradale avvenuto nel quartiere di Sacconago, in cui sono rimaste coinvolte quattro autovetture.

Il conducente di una di queste, quella che ha provocato la collisione, nonostante gli ingenti danni subiti dal veicolo, è riuscito a darsi alla fuga ma è durata poco. Grazie ad alcuni elementi e informazioni fornite dai coinvolti, nelle ore successive dello stesso pomeriggio, l’auto è stata rinvenuta in un vicino campo nomadi, i cui abitanti non hanno però fornito notizie utili ad individuare il conducente.

Nonostante ciò, il personale della Polizia Locale ha sentito tutte le persone presenti nel campo nomadi, fino a quando un trentenne italiano senza fissa dimora, con delle evidenti escoriazioni sulle braccia, non ha potuto far altro che ammettere di essere il conducente fuggito a bordo dell’Audi incidentata.

L’uomo, oltre a non aver mai conseguito la patente di guida, sottoposto all’etilometro è risultato in stato di ebbrezza. Nei confronti della persona, con precedenti per reati contro il patrimonio e guida senza patente, sono state applicate sanzioni per oltre seimila euro, il fermo amministrativo del veicolo e sono in corso indagini per valutare eventuali responsabilità di natura penale che dipenderanno dalle lesioni fisiche riportate dei coinvolti.

Il commento del comandante Claudio Vegetti: «La professionalità del personale di Polizia locale ha consentito di portare a termine brillantemente la vicenda nell’arco di qualche ora, con l’individuazione del responsabile dei comportamenti gravemente lesivi della sicurezza stradale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    Sono curioso di sapere se le sanzioni per oltre 6.000 euro saranno effettivamente pagate o resteranno, come spesso accade, un gesto senza conseguenze e le multe finiranno nel calderone delle entrate inesigibili.

Segnala Errore