Un goal per il futuro: tutti insieme per il Pianeta

Le scuole dell’Istituto Comprensivo “Campo dei fiori” in campo per la SALUTE del pianeta.

Galleria fotografica

Il "Friday for future" delle scuole dell'istituto compresivo di Comerio 4 di 28

Il consiglio di Istituto ha deliberato l’appoggio alla mobilitazione mondiale “Global strike for future” e tutte le famiglie hanno ricevuto un volantino con queste parole: “Non ereditiamo la terra dai nostri padri ma la prendiamo in prestito dai nostri figli”. (capo Seattle, 1852)

Gli alunni, gli insegnanti e il dirigente scolastico venerdì 15 marzo hanno partecipato alla giornata mondiale di mobilitazione contro il cambiamento climatico promossa da Greta Thunberg.

«Le azioni delle nostre scuole saranno piccoli semi… partecipate per coltivarli e farli diventare grandi frutti – spiegano insegnanti e alunni -. L’anima GREEN che anima le quattro scuole primarie (che già fanno parte della rete delle GREEN SCHOOL della provincia di Varese) e la sensibilità a questi temi delle due scuole secondarie hanno reso possibile la realizzazione di diverse attività per dare il nostro contributo a questo importante momento storico che speriamo fortemente possa segnare un momento definitivo di svolta per le politiche ambientali dei paesi d’Europa e del mondo. Lavoriamo con i più piccoli e per i più piccoli consapevoli che, oltre alle grandi decisioni che purtroppo non spettano a noi, i nostri gesti quotidiani possono portare a grandi cambiamenti».

Le insegnanti della scuola “A. Manzoni” di Morosolo hanno coinvolto tutti gli alunni attraverso video e letture che raccontano l’esperienza di Greta e la visione del cortometraggio “L’uomo che piantava gli alberi” tratto dall’omonimo libro. Inoltre tutti i bambini hanno preparato delle “bombe di semi” (semi che sono stati raccolti a settembre dagli stessi bambini nell’orto/giardino della scuola) che verranno “lanciate” nei prati e negli incolti di Casciago lunedì prossimo durante l’evento dedicato del “Kaki tree project” (progetto internazionale di pace). Tutti insieme, insegnanti, alunni e genitori, hanno partecipato con grande coinvolgimento alla manifestazione organizzata a Varese portando uno striscione dove le firme dei 109 bambini accompagnano lo slogan della scuola che è pienamente in linea con lo spirito dell’iniziativa: “MANI, PIEDI, TESTA, CUORE : ECOSOSTENIAMO IL NOSTRO PIANETA”.

Nella scuola primaria di Comerio ogni classe ha svolto in autonomia attività inerenti al tema: visione dei film, lettura di libri, realizzazione di cartelloni. Le due classi quarte e quinte si sono aggregate al corteo organizzato da alcune classi della secondaria di Comerio in cortile e  tutti insieme hanno letto alcune testimonianze.
A livello simbolico tutto il plesso della scuola primaria di Comerio ha spento caloriferi e luci per l’intera mattinata.

Anche gli alunni della scuola di Luvinate si sono affiancati oggi al movimento di Greta Thunberg. Le insegnanti spiegano: “Da anni nella nostra scuola si parla di ambiente, di risparmio energetico, di buone pratiche, di come salvaguardare il nostro pianeta che ormai subisce molteplici disastri ambientali, quali alluvioni, desertificazioni, surriscaldamento dell’atmosfera…
Abbiamo sentito al telegiornale parlare di questa giovane ragazzina svedese e subito, le sue parole, sono state per noi familiari. Ecco un’azione concreta, ecco come poterci fare sentire, anche se siamo così giovani.
Dopo aver ascoltato diversi discorsi di Greta e aver preso coscienza del movimento che si sta creando in tutto il mondo, siamo scesi in piazza a cantare “La canzone circolare” di Elio e le storie tese e a urlare a squarciagola “We will rock you”…noi vi scuoteremo…sì noi, anche così piccoli scuoteremo le coscienze dei nostri leader politici, perché ci sentano chiaro e forte! La vita del nostro pianeta è nelle nostre mani.”

Anche nella scuola primaria Sant’Agostino di Casciago tutte le classi hanno visionato il film animato “L’uomo che piantava gli alberi”. In collaborazione con gli alunni della scuola secondaria Villa Valerio i bimbi delle classi terza e quinta hanno ripulito il parco della villa. A loro si sono poi uniti le altre classi per disegnare i marciapiedi lungo tutto il perimetro della scuola. Con i gessetti colorati hanno composto slogan e frasi che invitano alla salvaguardia del mondo e alla protezione della natura.
La scuola secondaria di Casciago ha simbolicamente piantato un acero rosso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il "Friday for future" delle scuole dell'istituto compresivo di Comerio 4 di 28

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore