Un’importante scuderia Gran Turismo si è insediata nel Varesotto

È la Nova Race di Luca Magnoni, imprenditore varesino ma anche apprezzato pilota. La sede è a Jerago con Orago e le due vetture "Ginetta" sono pronte per gareggiare nel tricolore GT4

La Nova Race di Jerago con Orago

È una delle scuderie automobilistiche più attive e vivaci tra quelle che partecipano al Campionato Italiano Gran Turismo (CIGT) e, da qualche settimana, è diventata definitivamente varesina grazie alla scelta del suo proprietario – nonché pilota di buon livello – Luca Magnoni, che ha deciso di riportare in zona il proprio team.

Galleria fotografica

La Nova Race di Jerago con Orago 4 di 10

La Nova Race, che era basata a Correggio (i precedenti soci di Magnoni erano emiliani) ha portato il proprio quartier generale a Jerago con Orago, approntando uno spazio nel quale il lato sportivo affiancherà quello commerciale, visto che accanto al reparto corse ci sarà anche un’officina per supercar di lusso – Ferrari, Bentley, Lamborghini… – con tanto di noleggio a breve e lungo termine.

«Ora ho le vetture vicino a casa e me le posso godere un po’ anche in settimana – scherza Magnoni, 44 anni, imprenditore del campo dei prodotti parafarmaceutici – In questa struttura diamo lavoro ad almeno sei persone e possiamo pensare ad ampliare le nostre collaborazioni sportive». Magnoni pensa in particolare a Ginetta, il costruttore inglese al quale Nova Race è particolarmente legato visto che possiede due vetture che gareggiano nell’italiano GT4: in vista della Brexit Ginetta dovrà probabilmente avere un partner continentale che, appunto potrebbe essere proprio il team di Jerago. Intanto Magnoni e la sua scuderia, che in passato avevano segnalato a gran voce le problematiche legate al CIGT, hanno scelto di restare a correre in campo nazionale viste le scelte finalmente innovative effettuate a livello federale.

La Nova Race di Jerago con Orago
Luca Magnoni in posa con la Ginetta

«La formula scelta per il campionato 2019 (otto gare equamente divise nelle due specialità, sprint ed endurance, con una classifica per ciascuna di esse ndr) è interessante e ha già suscitato l’attenzione di molte scuderie – spiega Magnoni – Sembra quindi che la classe GT4 tornerà a essere popolata da un buon numero di vetture e questo è sicuramente un dato positivo».

Con Magnoni ci sarà – in casa Nova Race – almeno un altro pilota varesino, Alessandro Marchetti (probabilmente per le gare sprint), alla sua terza stagione con vetture GT dopo gli anni trascorsi nei rally. Vedremo se i due formeranno un equipaggio tutto “di casa nostra” oppure saliranno su due vetture diverse. La squadra varesotta potrà contare inoltre sul pilota piemontese Luca Demarchi e almeno su un driver straniero come spiega Nicola Sinigaglia, amministratore delegato di Nova Race. «Dovremmo chiudere a breve un accordo con un pilota scandinavo per completare la formazione in vista del campionato. Siamo contenti che l’italiano GT4 sia arrivato a un punto di svolta positiva, in termini di regolamento: è una categoria alla quale crediamo da anni: gare divertenti con un costo-vettura accessibile, almeno rispetto alle ben più onerose GT3».

Se dunque le due Ginetta di Nova Race – una bianca e una arancione – saranno impiegate nel tricolore, la terza vettura del team (un’Audi R8) sarà utilizzata per gareggiare nel campionato 2H Endurance organizzato dal Gruppo Peroni Race. «Una scelta di Luca Magnoni – prosegue Sinigaglia – per esplorare una nuova categoria. Poi stiamo valutando se essere presenti nel corso della stagione in qualche gara endurance di rilevanza internazionale, ma vedremo in futuro come muoverci». Intanto spazio al CIGT che scatterà da Monza (5-7 aprile) con il calendario endurance, per poi proseguire a Vallelunga con la GT Sprint tra il 3 e il 5 maggio.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 11 marzo 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La Nova Race di Jerago con Orago 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore