Bici, trekking e “Pend’Olen”, tutto pronto per la bella stagione in Valsesia

La stagione dello sci in pista nel Monterosa prosegue senza interruzioni fino al 14 aprile ma sono tante le proposte per chi vuole vivere la montagna in primavera ed estate

La bella stagione in Valsesia

La stagione invernale sta finendo e voi avete già nostalgia delle amate montagne? Nessuna paura, perché mentre vi godete la primavera e le festività pasquali tra pic-nic, piatti della tradizione, passeggiate e raccolta delle prime erbette spontanee, in quota fervono i preparativi per l’estate!

Galleria fotografica

La bella stagione in Valsesia 4 di 10

Cos’ha in serbo, dunque, l’estate in Valsesia? Iniziamo col dire che la stagione dello sci in pista nel Monterosa prosegue senza interruzioni fino al 14 aprile.

Solo qualche giornata di pausa e dal 19 al 28 aprile si ricomincerà con le aperture primaverili, durante le quali rimarrà aperta la parte più alta del comprensorio, con piste battute e accesso da Alagna e da Gressoney. Gli impianti riapriranno poi ad Alagna dal 22 giugno all’8 settembre, ed all’Alpe di Mera, nuova acquisita da Monterosa 2000 ma anche nuova alle aperture estive, continuativamente dal 20 luglio al 1° settembre e durante i weekend 29-30 giugno, 6-7 e 13-14 luglio, 7-8 settembre.

Quali saranno le attività da non perdere? Iniziamo da Pend’Olen, l’esperienza più adrenalinica delle Alpi!

Pend’Olen è un’esperienza unica, anche perché unico in Europa è il suo brevetto. Permette di arrivare a 2.300 metri di quota e diventare un pendolo umano vivendo l’esperienza di un volo che toglie il fiato. Non sono necessarie competenze particolari né una preparazione fisica specifica. La base di partenza è una pedana fissata al centro dell’imponente parete rocciosa verticale di Cimalegna; i “pendoli umani” vi vengono calati con l’aiuto di due Guide Alpine, dopo essere stati ancorati alla cabina della funivia che parte da Pianalunga.

Da qui è sufficiente lasciarsi andare, godendo la sensazione di totale libertà che questo volo mozzafiato sulla vallata dell’Olen regala. Più in alto, a quasi 3.000 metri di quota, un centro di ricerca antichissimo ed ancora attivo, apre le porte ai visitatori. È l’Istituto Angelo Mosso, centro scientifico internazionale, che negli anni ha ospitato ricercatori da tutto il mondo e svolto importantissime attività di monitoraggio, fungendo da appoggio all’Osservatorio Capanna Regina Margherita, il più alto d’Europa, sulla Punta Gnifetti.

L’incendio che nel 2.000 lo ha distrutto non ha saputo fermare la sua attività, e durante i mesi di luglio ed agosto si organizzano visite guidate gratuite! Attorno al centro, sull’Altopiano di Cimalegna, si trovano i percorsi esplorativi e didattici geologico-pedologico e botanico per scoprire le Alpi in profondità.

Per chi la Valle desidera viverla su due ruote, consigliamo i PCV, Percorsi Ciclopedonali della Valsesia. Sono tre, tutti diversi per, percorribilità e sviluppo.

Il percorso 1 – Balmuccia-Alagna, con i suoi 29 km percorre l’intera vallata. La sua caratteristica è l’accessibilità: può infatti essere percorso selezionando il tratto di interesse. Ogni tratto ha un punto di accesso segnalato lungo la strada Provinciale di Alagna. Il tracciato Scopello-Mera-Meggiana-Rassa-Piode, identificato dal numero 2, è il più panoramico ed offre pendenze importanti lungo i suoi 37 km di sviluppo. Il percorso Scopello-Bielmonte si sviluppa in quota per 29 km, e permette di percorrere una rapida e naturale via tra Vercellese e Biellese.

I piccoli esploratori del Monte Rosa rimarranno invece estasiati dal percorso ludico didattico di Pianalunga. A guidarli ci sarà Tokji, la mascotte. Tokji è un piccolo elfo dispettoso nato dai vecchi racconti fantastici della tradizione di Alagna. Nella leggenda si diverte a nascondere persone ed oggetti, ma durante l’estate si trasforma per rivelare sorprese e giochi lungo il tragitto adatto a tutta la famiglia, da percorrere a piedi oppure in bicicletta.

Questo semplice anello di strada sterrata saprà davvero regalare ad adulti e piccini momenti di spensieratezza tra natura, pascoli verdi, alpeggi e rifugi! Non pensate che tutto si esaurisca qui! Questo voleva essere solo un assaggio, ma la proposta della Valsesia si completa con eventi enogastronomici, musicali, ludici e dedicati alle famiglie.

Le proposte di trekking con Guida sono ormai un evergreen, dall’esplorazione della natura selvaggia nelle valli laterali o del Parco Naturale alta Valsesia, alla scoperta del ghiacciaio e delle vette oltre i 4.000 metri del Monte Rosa!

di
Pubblicato il 08 aprile 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La bella stagione in Valsesia 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore