Caccia al tesoro, giochi e divertimento: Pasquetta nella natura all’Oasi Zegna

Anche il parco naturale piemontese partecipa all'iniziativa dei Grandi giardini italiani e per lunedì 22 aprile propone una serie di appuntamenti a misura di famiglia

Generico 2018

Una caccia al tesoro nel verde alla ricerca di foglie, fiori e semi e tante iniziative per una giornata di festa coinvolgente e a stretto contatto con la natura e le sue bellezze.

A Pasquetta, torna anche quest’anno l’appuntamento con la Caccia al Tesoro Botanico dei Grandi Giardini Italiani, un’occasione per vivere all’aria aperta il lunedì di Pasqua, tradizionalmente dedicato alle scampagnate, andando alla scoperta della natura in maniera giocosa.

Pasquetta all’Oasi Zegna – Della rete Grandi Giardini Italiani, che riunisce straordinari parchi visitabili in tutta la Penisola, fa parte anche Oasi Zegna, che il 22 aprile partecipa all’iniziativa ludico-didattica con una avventurosa “Tombola del Bosco” alla Brughiera, poco distante da Trivero. I giovanissimi esploratori che partecipano alla “Tombola del Bosco” imparano ad osservare la natura e a raccoglierne le tracce, a conoscere gli alberi e le diverse, meravigliose specie vegetali custodite nei boschi di Oasi Zegna.
Con l’aiuto delle guide naturalistiche, i bambini devono completare una cartella, proprio come in una vera tombolata: in palio ci sono premi e gadget per tutti i partecipanti (orari: dalle 10.30 alle 13, informazioni e iscrizioni Equipe Arc-en-Ciel, tel. 015.0990725, 349.4512088 maffeo.geologo@gmail.com. Costo: 10 €).

Intanto, anche i genitori e i fratellini più piccoli possono divertirsi tra passeggiate, giochi a tema “green” e gustosi menu primaverili. E poi si può visitare il Santuario Nostra Signora della Brughiera (XV e XVII sec), importante luogo di culto mariano piemontese e meta di pellegrinaggio, isolato tra i boschi a 800 metri. Due le chiese da visitare: la maggiore, del 1600, cuore del Santuario, e un’altra, più piccola, di origini cinquecentesche.

Vicino al Santuario ci sono diverse occasioni per il tradizionale pranzo di Pasquetta: piatti della tradizione biellese si possono gustare all’Albergo Ristorante Il Castagneto, che è anche il punto di ritrovo per partecipare alla Tombola del Bosco (tel. 015.7158175). Nei dintorni del Santuario c’è anche l’Agriturismo il Faggio, una cascina ristrutturata con ristorante, camere e una piccola Spa per gli ospiti, dove si coltivano ortaggi senza l’uso di pesticidi e diserbanti e nel giardino un ampio spazio è dedicato alle piante aromatiche e officinali. Salumi e formaggi del territorio serviti con focaccia fatta in casa con farine integrali macinate a pietra non mancano mai nel menu che propone anche piatti del territorio rivisitati con piglio giovane e grande attenzione per le materie prime. L’agriturismo propone anche un pacchetto per chi decide di trascorrere all’Oasi Zegna tutto il weekend pasquale: per una notte con trattamento in pensione completa (pranzo di Pasqua compreso) e accesso libero alla Spa, da 140 euro a persona.

Caccia alle uova con il Gianconiglio – Lunedì 22 un’altra caccia al tesoro, quella alle uova, una tradizione tipica dei Paesi del Nord, anima il pomeriggio, dalle 14.30, all’Agriturismo Oro di Berta, a Castagnea (Portula), a 2 km dalla Brughiera. Qui è Gianconiglio il dispettoso coniglietto pasquale a nascondere le uova colorate nei prati e nei boschi dei dintorni, perlustrati poi dai bambini, con cestino alla mano.
Ma la giornata non finisce qui: pittura, fiabe, animazioni e una gustosa merenda con le marmellate dell’agriturismo arricchiscono il programma. Per i genitori vale sicuramente Ia pena raggiungere l’agriturismo per pranzo. La filosofia del km zero, l’uso di verdure biologiche e di erbe spontanee, la semplicità dei piatti tradizione contadina improntano la cucina di Paola che per Pasquetta preparerà specialità a base primizie primaverili (tel. 015.756501/ 333.9536085).

Per la tradizionale grigliata di Pasquetta si può raggiungere il PARCO AVVENTURA VEGLIO, all’interno dell’Oasi Zegna: una rete di percorsi tra gli alberi con oltre 80 piattaforme sospese su 9 differenti percorsi, paradiso del divertimento per ragazzini coraggiosi.

Generico 2018

Tesori e profumi del Giardino di Palazzo Gromo Losa – Palazzo Gromo Losa, altro luogo riconosciuto da Grandi Giardini Italiani, organizza lunedì 22 aprile alle 15.30 “tesori e profumi del Giardino di Palazzo Gromo Losa”, una caccia al tesoro basata sull’identificazione di alcune specie botaniche presenti nel giardino all’italiana e di altre esperienze a contatto con piante e fiori:
1) I bambini vengono raggruppati in squadre i cui componenti vengono scelti attraverso una ‘pesca’ di foglie degli alberi del giardino: avremo così le squadre dei ‘carpini’, ‘ciliegi’, ‘castagni’, ‘allori’, ‘magnolie’, ‘rose’, ‘bossi’, ‘edere’…
2) Alla squadra viene consegnata una mappa dell’area in cui si svolge la ‘caccia’ in cui è segnalata la posizione di partenza e alcuni indizi per orientarsi nel giardino alla ricerca delle tappe numerate e colorate in modo diverso per ogni squadra.
3) Le squadre intraprendono il percorso seguendo le indicazioni della propria ‘mappa del tesoro’ che li condurrà a effettuare delle osservazioni, ottenere notizie, raccogliere o documentare reperti naturalistici sino ad arrivare all’ultima tappa.
4) Tutte le squadre saranno condotte, in tempi e modalità diverse, anche alla più difficile prova: la ‘prova degli aromi’. Questa, ambientata nel raccolto ‘giardino delle essenze’ di Palazzo Gromo Losa, stimolerà le squadre a riconoscere, toccare, odorare e, perché no?, assaggiare le erbe aromatiche qui coltivate.
Risolto l’ultimo quiz, finalmente la squadra avrà conquistato il suo ‘tesoro’! Costo: 2,50 € per partecipante Per bambini/ragazzi di età 6-13 anni Info: www.fondazionecrbiella.it

La mostra dedicata a Michelangelo ed Ettore Pistoletto – Caccia al Tesoro Botanico è anche l’occasione per visitare, a Casa Zegna, Palazzo Gromo Losa e Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, la nuovissima mostra “Padre e Figlio”, percorso espositivo diffuso che pone in dialogo la produzione artistica di Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) con quella del padre Ettore Pistoletto Olivero (Arnodera, Val di Susa, 1898 – Sanremo, 1981). Casa Zegna a Trivero è principalmente luogo di un omaggio a Ettore Pistoletto Olivero: all’interno dell’edificio, in un suggestivo allestimento, vengono esposti, per la prima volta in una mostra pubblica, i dipinti dell’artista risalenti al biennio 1952-1953, raffiguranti le tappe per la realizzazione della Panoramica Zegna, straordinario percorso ambientale voluto da Ermenegildo Zegna e ancora oggi integrato nel grande parco naturale dell’Oasi Zegna. Le tele sono poste in relazione dialettica con immagini fotografiche d’epoca. Al centro della sala, poi, è collocata una nuova versione della grande installazione Metamorfosi di oltre tre metri realizzata da Michelangelo Pistoletto nel 1976 con una pila di stracci e vestiti usati divisi a metà da un doppio specchio. In questo caso l’artista sembra riappropriarsi metaforicamente dei paesaggi paterni sviluppando un nuovo contenuto spaziale e temporale. Nell’adiacente lanificio, poi, trova posto il ciclo pittorico più importante di Ettore, i dieci dipinti su L’Arte della Lana realizzati su pannelli mobili tra il 1947 e il 1949; con essi viene esposta la riproduzione su tessuto dell’omonimo e più antico ciclo di graffiti murali degli anni Trenta realizzato sempre da Ettore e successivamente distrutto a causa dei lavori di ristrutturazione dell’edificio.

L’OASI ZEGNA 
L’Oasi Zegna è una vasta area montana ad accesso libero estesa per circa 100 km2 sulle Alpi biellesi. Attraversata dalla strada Panoramica Zegna, si raggiunge in un’ora e mezza da Torino e Milano. Una montagna autentica da vivere in maniera slow, ideale per le famiglie, ma anche per gli sportivi e appassionati di natura, animata tutto l’anno da attività e iniziative, tra sport, divertimento, cultura del territorio e valorizzazione dei sapori tipici. L’Oasi Zegna, primo esempio di mecenatismo ambientale in Italia, nel 2014 ha ottenuto, unico caso in Italia, il Patrocinio del FAI Fondo Ambiente Italiano.

Info e dettagli sulle iniziative di Pasquetta

di
Pubblicato il 18 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore