Una casa accoglienza più grande e funzionale

Sarà inaugurato il prossimo 26 aprile alle ore 17,00 l’ampliamento della Comunità familiare “Cascina Maì”

Inarzo, Cascina Mai

Sarà inaugurato il prossimo 26 aprile alle ore 17,00 l’ampliamento della Comunità familiare “Cascina Maì” di proprietà della Fondazione Francesco Giuseppe Brugnoni ed affidata in gestione a Mirabilia Dei, società cooperativa sociale che oggi ospita quattro famiglie che vivono accogliendo 20 persone con disabilità psichiche ed intellettive.

Saranno presenti all’inaugurazione Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo, e Maria Cristina Carlini, Presidente della Fondazione Luigi Carlini, enti che hanno contribuito in modo significativo all’ampliamento della Comunità familiare “Cascina Maì” che porta la preesistente struttura a poter accogliere fino a quattro famiglie e 25 persone disabili.

La peculiarità delle strutture che fanno capo alla cooperativa sta nella gestione affidata totalmente a famiglie che, vivendo con le persone accolte 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno, diventano elemento di stabilità nella loro vita e consentono l’instaurarsi di legami affettivi duraturi che ricordano quelli della famiglia di origine 

Inarzo, Cascina Mai

L’ampliamento della struttura, oltre ad aumentare i posti letto e gli spazi per le famiglie, ospita una cucina professionale a norma ed una sala ristorante.  Per quanto riguarda l’accoglienza, “Mirabilia Dei” ha sviluppato anche percorsi di tipo socio- occupazionale e formativo per occupare in modo positivo e gratificante le giornate degli ospiti. «Abbiamo in cuore la realizzazione di due capannoni adiacenti la casa – ha spiegato il presidente di Mirabilia Dei Lorenzo Crosta – per poter portare avanti anche il tema del lavoro.
Oggi, le persone accolte sono già impegnate in diverse tipologie di attività, dall’ambito elettromeccanico a quello agricolo e della ristorazione, ma per farlo, in alcuni casi, occupiamo spazi della casa. Abbiamo bisogno di un luogo di lavoro adeguato, dove sviluppare o implementare progetti che, per ora, abbiamo potuto avviare solo in forma “ridotta” e di cui abbiamo intravisto il potenziale».

Oltre al sindaco di Inarzo, Fabrizio Montonati, sarà presente  all’inaugurazione Raffaele Cattaneo, Assessore regionale all’Ambiente e Clima, Maurizio Ampollini, Presidente della Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus, Marco Reggiori, Presidente della Fondazione Francesco Giuseppe Brugnoni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore