La solidarietà di Unicef Italia ai bimbi autistici colpiti dai tagli della Regione

Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia chiede siano garantite a tutti i bambini con disabilità le migliori condizioni per il loro percorso di integrazione

Unicef e la marcia per i diritti dei bambini

La notizia dei tagli decisi da Regione Lombardia sui bambini autistici che frequentano la scuola arriva a Roma dove è il portavoce di Unicef Italia Andrea Iacomini a intervenire a difesa dei percorsi di inclusione dei disabili: “Unicef è dalla parte delle famiglie e dei bambini lombardi affetti da disturbo dello spettro autistico e da altre disabilità gravi, perché ad ognuno di loro vengano garantite le condizioni migliori per poter accedere alla scuola e ai servizi educativi offerti per proseguire il proprio percorso d’inclusione”, afferma.

Nei giorni scorsi il Comitato Uniti per l’autismo ha denunciato il taglio lineare deciso del Pirellone a danno di tutti i bambini che frequentano la scuola per almeno 14 ore a settimana e che vedranno ridursi il buono riconosciuto loro del 40%.
“La disabilità non dipende soltanto da fattori fisiologici – ricorda Iacomini – ma è anche il risultato dell’interazione con l’ambiente che ci circonda, per questo è fondamentale che ogni bambino possa beneficiare, sin dalle prime fasi della crescita e non solo in ambiente scolastico, degli strumenti che gli garantiscano la piena partecipazione alla vita sociale e culturale del paese”.
Il portavoce nazionale dell’organizzazione delle Nazioni unite a tutela dei bambini, sottolinea anche quanto sia fondamentale che tali strumenti siano uniformi su tutto il territorio nazionale affinché non si creino discriminazioni su base territoriale: “Come Unicef Italia riteniamo particolarmente importante per la piena inclusione sociale di tutti è la definizione di budget nazionali e locali che garantiscano la piena esigibilità di tali diritti.”

“L’Unicef promuove la protezione dei diritti di tutti i minorenni, affinché i loro bisogni fondamentali siano soddisfatti e il loro potenziale pienamente sviluppato – spiega Iacomini – Il lavoro dell’UNICEF sulla disabilità è guidato da un approccio basato sui diritti umani, sull’equità e il raggiungimento dei gruppi di individui più vulnerabili. 

di
Pubblicato il 15 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore