Magnoni e Rovera subito protagonisti nel Campionato Italiano Gran Turismo

Nella prima tappa del campionato Endurance a Monza l'esperto pilota della Nova Race vince la classe GT4 mentre il giovane varesino su Mercedes-Amg è quinto assoluto e terzo in Pro-Am

monza cigt alessio rovera luca magnoni

Luca Magnoni vincitore di classe, Alessio Rovera quinto assoluto e terzo di categoria ProAm: è decisamente positivo il bilancio dei due piloti varesini impegnati sul circuito di Monza nella prima tappa stagionale del Campionato Italiano Gran Turismo, per l’occasione in versione endurance, quindi con una sola gara di tre ore.

Galleria fotografica

Campionato Italiano Gran Turismo 2019 - La prima tappa a Monza 4 di 22

ROVERA, SUBITO FEELING

Iniziamo dalla classe regina, la GT3, dove Alessio Rovera era all’esordio in questo tipo di gara ma anche al volante di una Mercedes-Amg GT3; il giovane varesino ha alternato l’abitacolo con il russo Alexander Moiseev e con Riccardo Agostini e ottenuto il quinto posto assoluto in una prova vinta dalla Bmw M6 GT3 pilotata da Comandini, Johansson e Khron. Rovera ha preso il volante nel secondo turno di guida e ha trovato asfalto bagnato (e pneumatici rain) sul quale ha dato vita a una bella rimonta completata poi da Agostini nello stint finale. Il trio del team Antonelli Motorsport è risultato anche il terzo di categoria Pro-Am. Delusione per la squadra più attesa, la Baldini27 che ha radunato per questo CIGT sulla stessa Ferrari nientemeno che Jacques Villeneuve, Giancarlo Fisichella e uno dei campioni in carica, Stefano Gai. La rossa numero 27, a lungo in lotta per la vittoria, ha patito un problema elettrico con pesanti ripercussioni su idroguida e freni ed è stata classifica al 16° posto, di fatto ritirata.

Campionato Italiano Gran Turismo 2019 - La prima tappa a Monza
Jacques Villeneuve – foto M. Losi/VareseNews (c)

«Sono contento di questa prima esperienza – ha spiegato Rovera – Le condizioni in gara erano difficili, soprattutto all’inizio quando il meteo cambiava velocemente e ci siamo ritrovati a dover fare delle scelte di pneumatici difficili. Essere sul podio di classe è un ottimo punto di partenza e ci dà fiducia in vista del prossimo appuntamento Endurance a Misano. Nel mio stint, quello centrale, purtroppo alla fine le gomme erano distrutte perché ormai la pista era asciutta: ho cercato di gestire al meglio per portarle fino al cambio pilota. Non siamo stati fortunati in quel frangente anche per via della safety car, però va bene così perché la squadra e la vettura hanno dimostrato di essere competitive».

MAGNONI PIAZZA IL PRIMO COLPO

Trionfo varesino invece, come accennato, in GT4 grazie a Luca Magnoni e alla sua scuderia Nova Race, che ha ora sede a Jerago con Orago. L’esperto driver di casa nostra, affiancato dal bravo norvegese Aleksandr Schjerpen, ha portato in testa la sua Ginetta G55 che era scattata dalla griglia di partenza dalla seconda posizione di categoria, alle spalle della Bmw M4 di Fasciolo, Guerra e Fontana. La vettura di Nova Race è stata poi superata (nel gioco dei pit stop) dalla Maserati di Cequi, Pajuranta e Rodriguez ma ha ripreso la testa della corsa all’inizio del turno di guida di Schjerpen e ha controllato la situazione alle sue spalle: seconda si è piazzata la Porsche Cayman di Autorlando, terza la già citata Bmw M4 gestita dall’emanazione italiana della casa di Monaco.

«Vincere sulla pista di casa e senza il pronostico a favore è stata una grandissima soddisfazione – spiega Magnoni – Questa volta è una gioia doppia perché oltre al risultato sportivo questo esito ci ripaga anche di un periodo invernale molto intenso, con lo spostamento della sede da Reggio Emilia a Varese e tanto lavoro per arrivare a definire un programma di gare gratificante. Quest’anno il CIGT è cresciuto molto e lo stesso sta facendo il GT4, categoria in cui abbiamo sempre creduto».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Campionato Italiano Gran Turismo 2019 - La prima tappa a Monza 4 di 22

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore