Pinti (Lega): “Laforgia persona corretta. Lo rivoteremmo subito”

Il consigliere leghista rende l'onore delle armi all'esponente della maggioranza che si è dimesso dalla presidenza della commissione cultura. E instilla qualche sospetto

consiglio comunale varese generiche

Le dimissioni di Laforgia dalla presidenza della commissione cultura sono state commentate dal consigliere comunale Marco Pinti della Lega: «Perdiamo un bravo presidente e siamo pronti a rivotarlo. Enzo Laforgia è stato uno dei pochi presidenti di commissione di questa consigliatura ad aver interpretato il suo ruolo con puntualità, concretezza e corretrezza. Senza rinunciare ad un atomo delle sue idee che ovviamente il più delle volte sono opposte a quelle del gruppo Lega, si è fin dal primo giorno speso per garantire alla Commissione un ruolo di costante collaborazione, aggiornamento e vigilanza sulle attività dell’Assessorato.

Cosa che dovrebbe rappresentare la normalità ed invece, nel muro di gomma alzato da questa maggioranza contro le idee provenienti dai banchi dell’opposizione, la sua si è rivelata una isolata, per quanto felice eccezione.

Non vorremmo sia proprio questa la sua colpa e questo il motivo delle sue dimissioni, peraltro nella cornice di un settore, la cultura, scarsamente presidiato dal suo titolare in Giunta che negli ultimi mesi si è distinto più per le assenze che per le presenze, lasciando sulle spalle di Laforgia gran parte del peso nel confronto con le associazioni e realtà cittadine che faticano a trovare una valida interlocuzione con l’Amministrazione.

Stupisce e insospettisce peraltro il tempismo di questa rinuncia con la pubblicazione del bando da centinaia di migliaia di euro con cui il Comune di fatto esternalizza ogni spesa della sua principale e fallimentare kermesse – Nature Urbane – bando di cui come consiglieri avremmo voluto approfondire ratio e contenuti proprio con una seduta ad hoc della commissione che il presidente avrebbe di certo convocato, come accade ogni anno.

Noi ci auguriamo un ripensamento e saremo pronti a festeggiarlo con un nostro voto, certamente inedito e imprevisto secondo i canoni più consolidati della politica, per riportare quello che prima di tutto è uno dei principali intellettuali della nostra città nel ruolo che merita e che ha onorato fin qui. Per citare un film che in questi giorni esce al cinema, siamo pronti a dire anche noi: bentornato presidente!», così Marco Pinti, consigliere comunale Lega e commissario della Commissione Cultura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore