“Alice e il Chiostro delle Meraviglie”, tra fantasia e creatività

Dal 9 giugno al 28 luglio il Chiostro di Voltorre ospita 70 opere di Ettore Antonini che celebrano il romanzo di Lewis Carroll, con visite animate, laboratori e giochi per grandi e piccini

alice e il chiostro delle meraviglie

Per due mesi, dal 9 giugno al 28 luglio, il Chiostro di Voltorre diventa la casa di Alice e di tutti gli strampalati personaggi nati dalla penna di Lewis Carroll: dal Bianconiglio al Cappellaio matto, senza dimenticare la perfida Regina di Cuori. “Alice e il Chiostro delle Meraviglie” è il titolo della nuova mostra allestita negli spazi suggestivi della location con oltre 70 opere, tra illustrazioni, sculture e incisioni dell’artista Ettore Antonini, realizzati in oltre vent’anni di lavoro in omaggio al romanzo che ancora oggi, a oltre 150 anni dalla sua uscita, insegna a non porre limiti a fantasia e coraggio.

La mostra sarà visitabile da grandi e piccini durante i fine settimana, con la possibilità di partecipare a speciali visite animate e laboratori per grandi e piccini, a cura del Centro Remida progettati per divertire adulti e bambini e sensibilizzarli alle tematiche della sostenibilità ambientale e dell’intelligenza creativa, attraverso il riuso di materiale di scarto aziendale e artigianale per dare vita a oggetti e opere ispirati al mondo di Alice.

alice e il chiostro delle meraviglie

I corridoi dello storico chiostro, risalente al XII secolo, tra le più belle testimonianze dell’arte romanica in Lombardia, si trasformano per l’occasione in un percorso di arte e immaginazione, in cui “leggere” e rivivere le avventure di Alice.  Nelle opere di Antonini si ritrovano influenze futuriste nel tratto dei personaggi e delle ambientazioni, nella creazione di sculture ispirate alla protagonista e ai suoi compagni di viaggio.
Le illustrazioni di Antonini si erano già  confrontate con i classici della letteratura europea: con Pinocchio e Don Chisciotte e ora Alice, l’artista mostra le sue qualità intuitive e creative e di capacità tecnica e compositiva. Sia nell’incisione dei suoi noti ex-libris che nelle illustrazioni realizzate ad acrilico su cartone, l’artista interpreta nel suo originale stile narrativo l’intera opera. Il suo obiettivo è quello di far tornare gli adulti bambini, assaporando ancora una volta lo stupore, la meraviglia, il desiderio ed il piacere dell’ascoltare e del guardare. Riaprire la mente alla possibilità di non avere limiti nell’immaginare e nel fare.
Le aree del chiostro sono divise a seconda della tecnica adottata dall’artista, dalle incisioni, alla scultura, all’illustrazione, ripercorrendo ognuna il viaggio di Alice nel suo meraviglioso mondo.

Per chi lo vorrà, ci si potrà iscrivere ad uno dei laboratori creativi ideati dal Centro Remida di Varese e dall’Associazione Luminanda di Como che accompagnerà i bambini dai 4 ai 12 anni e gli adulti alla scoperta della mostra.
I bambini e gli adulti potranno sperimentare l’utilizzo del pennino e della china per ricreare le atmosfere proposte nella mostra, oppure potranno costruire una Wonderland Box che racchiuderà oggetti simboli del racconto come l’orologio del Bianconiglio o i dolcetti e la bottiglia di Alice, la tazzina da thè del Leprotto Bisestile o la carta dell’esercito della Regina di Cuori: tutti oggetti realizzati dai bambini con la gommapiuma e i colori.
Aperta a grandi e piccini anche la possibilità di incontrare i personaggi del mondo di Alice e di giocare con l’esercito della Regina di cuori. Verranno infatti distribuite delle carte giganti che daranno vita alla costruzione del Castello della Regina di Cuori.

Per partecipare ai laboratori (dalle ore 15) è necessario prenotare scrivendo a remida.varese@gmail.com.
I laboratori saranno attivati nei giorni di apertura della mostra (sabato e domenica) con un minimo di 10 adesioni.
Costo laboratorio (con visita guidata): 5 euro a persona.
“Alice e il Chiostro delle meraviglie – illustrazioni e altro di Ettore Antonini” sarà al Chiostro di Voltorre, a Gavirate ( ampio parcheggio in Via San Michele), dal 9 giugno al 28 luglio 2019.
Apertura al pubblico sabato e domenica dalle ore 14 alle 18.
Ingresso libero.
Per informazioni sulla mostra: 338 8175737 oppure consultare la pagina FB dedicata.

di
Pubblicato il 28 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore