Gavirate città amica delle persone con demenza: incontro venerdì 17 maggio

Un incontro di presentazione e di dibattito a cui parteciperanno i promotori del progetto, Federazione Alzheimer Italia e Alzheimer Uniti Italia Onlus

Alzheimer fest

Un cammino lento ma deciso. Da quando il Comune di Gavirate con deliberazione n.4/2019n ha deciso di “assentire la proposta di Progetto Rughe e dar vita al Progetto “Gavirate Città Amica delle Persone con Demenza”, molte sono le iniziative che cercano di realizzare il cambiamento sociale per sconfiggere il pregiudizio e creare una rete di cittadini consapevoli e capaci di relazionarsi con la persona affetta da demenza e con la sua famiglia facendoli sentire parte integrante della loro città e del territorio.

Il riconoscimento è il “Working to become Dementia Friendly Community” da parte di Federazione Alzheimer Italia. Si tratta di un importante attestato, a livello nazionale e internazionale.

Venerdì 17 maggio, presso la sala consiliare di Gavirate in via De Ambrosis 11, ci sarà una presentazione a cui seguirà il dibattito

Il programma

Ore 18:00 Tavola Rotonda con gli addetti ai lavori per confrontare esperienze

Ore 20:45 Presentazione dell’iniziativa alla Cittadinanza, agli Enti e alle Associazioni del territorio.
Saranno presenti le Autorità e i promotori del progetto, Federazione Alzheimer Italia, Alzheimer Uniti Italia Onlus, alcune Città Amiche delle Persone con Demenza, il prof.Marco Trabucchi Presidente AIP, il giornalista Michele Farina Presidente di Alzheimer Fest, la dott.sa Francesca Morganti dell’Università di Bergamo.

Una Comunità Amica delle demenze comprende e coinvolge le persone con demenza, limita lo stigma che accompagna i malati di demenza, rende possibile per coloro che si prendono cura dei malati continuare nelle attività di cura con la maggiore serenità possibile.

Gli obiettivi della DFC sono:
• ridurre lo stigma sociale e accrescere la conoscenza della malattia in ogni cittadino, anche giovane
• rendere partecipi del processo di mutamento sociale le persone con demenza e i loro familiari
• offrire attività ricreative, culturali e sociali facilmente accessibili ed appropriate
• offrire supporto pratico per le attività quotidiane negli spazi pubblici
• promuovere un ambiente urbano familiare ed accogliente
• favorire una mobilità sicura e semplificata
• promuovere il rispetto e la conoscenza delle difficoltà e dei bisogni dei malati di demenza da parte degli operatori di servizi, pubblici e privati
• promuovere la cultura della diagnosi precoce e dell’accesso a informazioni e previdenze.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore