Inail, Anmil e Ipsia Parma ricordano Andrea giovane vittima sul lavoro

Diplomato nel giugno 2018, Andrea Masi era al suo primo impiego. Ottocento ragazzi saranno coinvolti in incontri con video, testimonianze e mostre

Cislago - Andrea Masi

Era al suo primo lavoro. Lui, appena diciottenne, aveva ottenuto un lavoro in una ditta che si occupava di impianti elettrici. La notte del primo novembre scorso, Andrea Masi è rimasto vittima di un incidente sul lavoro. Da una piattaforma elevatrice, era precipitato a terra dopo aver sbattuto la testa contro un architrave.

Per ricordare Andrea, l’INAIL Direzione Territoriale di Varese, in collaborazione con IPSIA “Antonio Parma” e con l’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro (ANMIL), ha organizzato due incontri con gli studenti il 21 e il 22 maggio.

La commemorazione di Andrea, diplomato Operatore Elettrico a giugno del 2018, rappresenta un momento forte di riflessione per gli allievi, prossimi lavoratori, sulla
tematica degli infortuni sul lavoro e sull’importanza della prevenzione e della formazione a partire dai banchi di scuola.

Nelle due giornate saranno coinvolti circa 800 studenti con mostre, video e letture; saranno presenti alcuni infortunati che racconteranno la propria esperienza; i compagni e amici di Andrea leggeranno i commenti di alcune fotografie tratte dalla mostra fotografica “NO! Contro il dramma degli incidenti sul lavoro” realizzata da ANMIL – in collaborazione con INAIL.

Faranno da cornice, fino al termine dell’anno scolastico le mostre fotografiche di INAIL: “Un occhio di riguardo” – fotografie di Nicola Lux; “Lavori nel mondo”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore