Lega e Forza Italia dicono no alla mozione contro l’omofobia

La mozione ha ricevuto 10 voti contrari (Lega, Polo Civico delle Libertà/Forza Italia e del presidente della Provincia di Varese Emanuele Antonelli), e cinque voti a favore di Civici e Democratici/Pd

I colori del pride

Il Consiglio provinciale di Varese ha detto di no ad una mozione presentata da Civici e Democratici/Pd che prevedeva iniziative della Provincia di Varese per abbattere le discriminazioni basate su orientamento sessuale e identità di genere e iniziative specifiche, tra cui l’adesione alla giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, nonché la revisione della decisione presa in merito al patrocinio negato al Varese Pride 2019.

La mozione ha ricevuto 10 voti contrari (Lega, Polo Civico delle Libertà/Forza Italia e del presidente della Provincia di Varese Emanuele Antonelli), e cinque voti a favore di Civici e Democratici/PD.

«Il bullismo omofobico e transfobico, lo stigma sociale, la discriminazione basata su orientamento sessuale e identità di genere sono ancora ben presenti nella nostra provincia e questo rifiuto compatto delle formazioni di centro-destra lo dimostra – dice Giovanni Boschini, presidente di Arcigay Varese – Rigettare all’unanimità una proposta simile significa evidentemente avere dei pregiudizi verso le persone LGBTI+ e una prospettiva assente sulle iniziative per abbattere le discriminazioni. La piaga dell’esclusione sociale delle persone LGBTI+ non pare essere nel programma della destra di questa provincia perché ognuno può essere sì chi vuole, ma tacendo la propria identità, nel pieno silenzio e nella piena vergogna, calpestato dalla società e vittima del bullismo. Il presidente Antonelli e l’area di centro-destra cadono evidentemente in una contraddizione a dire di non essere omofobi ma poi rifiutando qualsiasi iniziativa in merito al contrasto delle discriminazioni. Questi sono temi che dovrebbero ottenere un consenso politico trasversale. Anche per dire che non c’è posto per l’intolleranza nella nostra provincia manifesteremo orgogliosamente il 15 giugno per il quarto Varese Pride».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore