Il Pd varesino striglia la Lega: “Hanno condiviso il potere con Forza Italia ad ogni livello”

In una nota il segretario cittadino Luca Carignola e il capogruppo in Consiglio comunale Luca Conte attaccano il partito di Salvini impegnato nel tentativo di ridefinire i rapporti che lo legano all'alleato di Forza Italia

partito democratico

“Dopo vent’anni di accordi, alleanze, spartizioni di poltrone e affari (certamente leciti, almeno fino a prova contraria) la Lega di Matteo Bianchi e dell’eterno commissario Andrea Gambini si accorge con straordinario tempismo e meritorio acume che, forse, aver intrattenuto per due decenni rapporti strettissimi con un condannato come Nino Caianiello non è stata una mossa opportuna”.

Il Partito Democratico varesino, in una nota del segretario cittadino Luca Carignola e del capogruppo Pd in Consiglio comunale Luca Conte, attacca il partito di Salvini impegnato nel tentativo di ridefinire i rapporti che lo legano all’alleato di Forza Italia.

“Non solo – spiegano i due esponenti Dem -, la Lega varesina e varesotta rivendica ora una verginità ed una purezza cui nessuno può seriamente credere. Sulle conseguenze penali sarà la giustizia a pronunciarsi, ma la responsabilità politica di chi come la Lega nostrana ha per anni condiviso il potere ad ogni livello, Palazzo Estense compreso, con gli indagati e gli arrestati di questi giorni è un macigno che non si può tacere oltre”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore