Terreni agricoli in vendita: come e dove diventare agricoltori in Italia

Tra le migliori soluzioni per attivare una nuova impresa, per giovani e non, il mondo dell’agricoltura è di certo uno tra i più promettenti.

vario

Tra le migliori soluzioni per attivare una nuova impresa, per giovani e non, il mondo dell’agricoltura è di certo uno tra i più promettenti. Per dare vita ad una nuova azienda agricola però serve possedere o acquistare un terreno, quindi il primo passo consiste nel valutare gli annunci di terreni agricoli in vendita, ma solo dopo aver valutato a fondo il tipo di impresa che si intende creare.

Aiuti per giovani e non

La Coldiretti pubblica da anni una sorta di vademecum su come costruire da zero un’azienda agricola, contenente anche interessanti consigli per tutti coloro che intendono rilevare un’azienda agricola o continuare con quella di famiglia. Sono disponibili infatti interessanti prospettive, anche sotto il punto di vista delle agevolazioni per coloro che intendono cercare terreni agricoli in vendita, che possono godere di sconti sulle imposte e anche di prestiti a tasso particolarmente favorevole. Ovviamente trovare un buon terreno è una questione complicata, correlata anche al tipo di azienda agricola cui si vuole dar vita.

Che tipo di azienda agricola

In Italia coesistono situazioni assai diverse tra loro per quanto riguarda le imprese di tipo agricolo. In alcuni ambiti di questo ampio settore la crisi continua a farsi sentire, con numerosi addetti che se ne allontanano. Ci sono comunque ottime prospettive in particolari ambiti, come ad esempio la coltivazione di frutti esotici, ormai facilmente realizzabile nelle Regioni del sud Italia, fino alla creazione di aziende agricole e ortofrutticole di tipo biologico, o che seguono i metodi della lotta integrata. Frutta, verdura e prodotti di ogni genere di tipo bio sono sempre più apprezzati dai consumatori, che sono disposti a spendere qualche euro in più per acquistarli. L’importante per il nuovo imprenditore agricolo sta quindi nello scegliere l’ambito in cui operare, perché è ben diverso dover scegliere tra i terreni agricoli in vendita più adatti per dare vita a un vigneto o quelli perfetti per coltivare orticole di vario genere.

Le dimensioni di un podere

Non esiste una regola valida che consenta di stabilire, a priori, quanto grandi dovrebbero essere i possedimenti di un podere di successo. Molto infatti dipende dalla coltura che si decide di adottare, dalle metodologie e anche dall’ubicazione stessa del futuro podere. Meglio quindi partire dalle idee sul tipo di coltivazione, che è correlata all’opportunità di produrre uno specifico prodotto, fino alla posizione in cui si intende dare vita alla propria azienda agricola. In Italia oggi sono svariati i terreni agricoli in vendita, soprattutto in alcune regioni. Non sempre tali terreni sono adatti a qualsiasi tipo di coltivazione. Si considerino, ad esempio, i prodotti ortofrutticoli. Se il terreno che si ha a disposizione è eccessivamente lontano dai centri abitati non è consigliabile iniziare questo tipo di coltivazione, cui giova la vicinanza ai mercati, dove quotidianamente saranno venduti i prodotti della terra. Ci sono poi questioni pedoclimatiche da considerare. In alcune zone i terreni sono perfetti per coltivare mais o legumi, mentre in altre zone la frutta è la coltivazione che dà maggiori soddisfazioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore