Villaggio del Fanciullo di Morosolo

Villaggio del fanciullo di Morosolo Società Cooperativa Sociale opera nel territorio di Varese e Provincia dove, da più di trent’anni, si occupa di infanzia, accoglienza, disagio giovanile, prevenzione, sostegno alle famiglie in difficoltà

vario

Villaggio del fanciullo di Morosolo Società Cooperativa Sociale opera nel territorio di Varese e Provincia dove, da più di trent’anni, si occupa di infanzia, accoglienza, disagio giovanile, prevenzione, sostegno alle famiglie in difficoltà. Nel 1985 ha aperto il Villaggio del Fanciullo di Morosolo, comunità d’accoglienza per minori e mamme con bambino che attualmente ospita circa 50 tra mamme, bambini e ragazzi.

Davanti alla complessità e alla frenesia del mondo che ci circonda, con un disagio giovanile e famigliare crescente e mutevole, la Cooperativa si pone come obiettivo primario quello di formare sempre più e sempre meglio i propri operatori e di implementare i propri servizi d’accoglienza. Come fatto finora – e di più – continuerà ad essere interlocutore delle amministrazioni comunali, degli enti territoriali, dei servizi sociali, dei tribunali per i minori.

Cosa facciamo

Nel Villaggio di Morosolo (VA), con 12 case indipendenti, offriamo una casa accogliente, gli affetti e il sostegno di una comunità, a bambini e ragazzi privi di cure o temporaneamente allontanati dalla famiglia.

Attraverso le figure professionali degli educatori, degli psicologi e dei coordinatori, in costante sinergia con i servizi sociali, sosteniamo la crescita e lo sviluppo dei minori che ci vengono affidati dando loro una quotidianità il più possibile “normale” e progettando percorsi individualizzati per rispondere al loro bisogno attivando potenzialità e risorse.

Il nostro Villaggio è aperto e integrato nella realtà del territorio di Varese e provincia, dove bambini e ragazzi frequentano le scuole e partecipano attivamente alla vita della comunità.

All’interno del Villaggio le fasce d’età degli ospiti sono molto varie così come le provenienze, i percorsi, le prospettive di ciascuno. Queste dunque le aree di intervento attualmente attive:

– Infanzia: 2 case, Marmotte e Coccinelle, dedicate ai più piccoli.

– Adolescenza (14-18 anni): 1 casa per le ragazze, Mongolfiera, e 1 casa per i ragazzi, Ricci. Soprattutto questa fascia d’età ci vede impegnati nell’affrontare il fenomeno migratorio con tutto ciò che esso comporta (difficoltà linguistiche, differenze culturali, ottenimento dei documenti, etc).

– Avviamento all’autonomia: 2 case, Farfalle e Gabbiani, per i ragazzi e le ragazze più grandi in fase di sgancio dalla comunità con progetti di prosieguo amministrativo.

– Mamme con bambini: dando risposta ad un’emergenza sociale come la violenza domestica, sono attive al Villaggio 3 case dedicate alle mamme con i loro bambini. In questi casi operiamo per cercare di prevenire l’allontanamento del minore dalla madre strutturando percorsi individualizzati finalizzati a monitorare la relazione madre-figlio, ad aumentare le competenze genitoriali dell’adulto e a sostenere le donne nel loro percorso di ricostruzione di una vita soddisfacente e autonoma.

– Doposcuola: operiamo in due scuole di Varese per aiutare le famiglie laddove ci siano difficoltà nel percorso scolastico. Quest’attività si inserisce più in generale nei nostri programmi di rafforzamento famigliare per prevenire i casi di abbandono e di allontanamento dei minori e per favorire il reinserimento dei bambini nella famiglia d’origine.

La Cooperativa inoltre interagisce con il territorio promuovendo iniziative volte a sensibilizzare la comunità su temi legati all’infanzia e al sociale in genere, collabora – all’interno e all’esterno – con diverse realtà e professionisti del territorio per migliorare e diversificare sempre di più la qualità del servizio e per rispondere adeguatamente alla complessità dei fenomeni sociali di atto.

Pagina Facebook

di
Pubblicato il 22 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore