1350 chilometri in bici a sostegno di “Sport si Può” della Polha

Bruno Dominici e Mauro Baldus sono i protagonisti del progetto di beneficenza "Pedalare per l'Italia". I fondi raccolti andranno a favore della Onlus varesina

pedalare per l'italia polha varese

Un euro devoluto in beneficenza per ogni chilometro percorso in bicicletta.

È l’iniziativa di solidarietà organizzata da Bruno Dominici e Mauro Baldus, i preparatori atletici di Rino Gattuso.

I due hanno terminato ieri il loro “Giro d’Italia”, 10 tappe complessive, da Bagnara Calabra a Vasto lungo la costa Ionica, per un totale di 1350 chilometri di fatica e sudore. Il progetto, che si chiama “Pedalare per l’Italia” va avanti dal 2016. Il primo anno in Sardegna, il secondo da Bagnara Calabra a Vergiate, poi il giro della Sicilia e, infine, quest’anno dalla Calabria all’Abruzzo.

«Lo facciamo – ha spiegato Bruno Dominici ad Ansa – per una giusta causa. Destiniamo le nostre donazioni per sostenere “Sport si può” di Polha, un progetto di inclusione sportiva che coinvolge circa 250 ragazzi disabili».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore