Anteprima nazionale all’Anteo per il film “varesino” su Mimmo Lucano

Maurizio Fantoni Minella presenta il suo docufilm su Mimmo Lucano

Anteprima nazionale all’Anteo di Milano per il docufilm su Mimmo Lucano “Esilio” realizzato dal varesino Maurizio Fantoni Minnella con un team che vede anche, al montaggio Francesco Fogliotti, e all’organizzazione generale Miriam Antognazza, In una produzione FreeZone 2019

All’anteprima nazionale, che si terrà mercoledì 5 giugno 2019 alle 20.30, parteciperà anche il neoparlamentare europeo Pierfrancesco Majorino, il consigliere comunale Basilio Rizzo e Alessandro Brambilla, della rete dei comuni solidali.

Dopo l’anteprima di mercoledì 5 giugno all’Anteo di Milano, il film verrà anche presentato a Varese: l’appuntamento è alla sala Montanari il 14 giugno alle 21.

IL FILM

Il film che Maurizio Fantoni Minnella ha realizzato è centrato sulla storia personale recente di Mimmo Lucano: i mesi in cui è rimasto “confinato” nel paese di fianco a causa del procedimento nei sui confronti.

«Il nucleo principale di cui si compone il film è l’elaborazione psicologica da parte di Mimmo Lucano della privazione dei propri diritti, con la conseguente trasformazione delle proprie abitudini – ha spiegato il regista – Mimmo Lucano, quindi, protagonista di un periplo doloroso ai margini della propria città e del proprio lavoro svolto per gli altri, ma anche Riace, vuota, sospesa fra il silenzio di coloro che non ci sono più e le voci di quelli che sono rimasti a difendere un progetto sostenibile di umanità multietnica e multiculturale». Un lavoro e una serie di incontri, resi possibili con l’aiuto concreto di Rocco Cordì, vareseino da anni impegnato politicamente e socialmente, ma soprattutto di origini calabresi, a pochi passi da Riace: fondamentale perciò il suo apporto logistico e di relazioni.

TRA I COMUNI PATROCINANTI, ANCHE COMERIO E BESOZZO

Il film è stato realizzato anche grazie al contributo di Regione Calabria, Recosol-Rete Comuni Solidali, Spi Regione Lombardia, CGIL Provinciale. Il film beneficia del patrocinio di numerosi Comuni italiani. Tra di loro, anche quelli di Comerio e Besozzo: alla presentazione del docufilm c’erano il sindaco di Comerio Silvio Aimetti e l’assessore alla cultura di Besozzo Silvia Sartorio.

«Barasso e Comerio sono l’esempio che l’accoglienza, quando ben governata funziona bene – spiega Aimetti – La paura sta contaminando le teste delle persone e sta minando le basi della convivenza civile. Il tema cruciale invece è: guardare avanti. L’accoglienza è imprescindibile, l’unico modo per avere un futuro accogliere e dare un futuro ai paesi che amministrriamo è accogliere, con criterio». 

Maurizio Fantoni Minella presenta il suo docufilm su Mimmo Lucano

Per Cgil provinciale presente era invece Jacques Amani, che ha spiegato come la Cgil ha aderito all’iniziativa perchè «Il futuro del paese ci preoccupa. Ed è un problema non solo italiano ma Europeo».

CHI E’ MAURIZIO FANTONI MINNELLA

Maurizio Fantoni Minnella, scrittore, saggista, pubblicista e filmmaker indipendente, ha al suo attivo 26 film documentari, alcuni dei quali girati in Egitto, Israele, Palestina, Kurdistan, Georgia, Senegal e Algeria.

Maurizio Fantoni Minella presenta il suo docufilm su Mimmo Lucano

Ha scritto numerose opere di narrativa e di saggistica cinematografica, collabora stabilmente con alcuni quotidiani nazionali ed è direttore di Poevisioni-Rassegna di Cinema, Poesia e Realtà, la sezione cinematografica del Festival Internazionale di Poesia di Genova. Sul tema delle migrazioni ha realizzato: L’ora dei migranti – Resistenza quotidiana a Milano, 2010; Visioni di Bailor, 2011; Morte per acqua – Immigrant Song Hotel, 2012; Noi, i Neri, 2017

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 04 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore